La tecnologia, e i social network in particolare, fanno sempre più parte della vita quotidiana degli italiani, soprattutto in vacanza. Secondo un’indagine di Facebook, in estate condividiamo il 15% in più rispetto al resto dell’anno, per un totale di 28 milioni di contenuti al giorno.

Controllare le impostazioni delle applicazioni prima di partire, tanto quanto ci si premura di chiudere il gas e le finestre di casa, quindi, è importante per evitare sorprese indesiderate. Facebook consiglia di adottare alcuni accorgimenti per trascorrere l’estate in tranquillità, condividendo le esperienze personali senza doversi preoccupare di monitorare la propria pagina in ogni momento.

  • Impostare una password sicura. Dovrebbe essere l’unica, non utilizzata per altri account, e sufficientemente lunga e complessa, composta da lettere maiuscole e minuscole e numeri. Mai condividerla con nessuno
  • Usare una password diversa per ogni app. Impostare una password diversa per ogni applicazione (senza correre il rischio di dimenticarsele) è possibile selezionando tra le impostazioni di protezione di Facebook l’opzione ‘Password per le applicazioni’
  • Controllare la privacy. Impostare le opzioni di sicurezza delle proprie informazioni è importante. La relativa sezione di Facebook consente di gestire il pubblico dei propri post (tutti, solo i propri amici oppure liste personalizzate) e la disponibilità delle informazioni relative al proprio profilo (come data di nascita, numero di telefono e indirizzo e-mail)
  • Monitorare i tag. Attraverso le impostazioni di controllo dei post in cui si è taggati, si possono selezionare dei filtri per limitare l’accesso ai propri contenuti solo alle persone desiderate
  • Filtrare le richieste di contatto. Tra le impostazioni della privacy, Facebook consente di selezionare le persone che possono inviare una richiesta di contatto (la scelta è fra tutti o amici dei propri amici)
  • Controllare i dispositivi. Spesso l’accesso ai social network avviene attraverso più device. Disconnettere l’account da quelli che non si portano in vacanza aiuterà a stare più tranquilli.
  • Scremare browser e applicazioni. Rivedere i programmi per la navigazione e le app utilizzati, rimuovendo quelli non necessari mentre si è in vacanza, aiuta a mantenere il controllo della propria presenza online più facilmente.
  • Verificare gli accessi. Per una doppia protezione, è possibile impostare la ricezione di una e-mail e l’invio di un sms con un codice di sicurezza quando viene registrato un accesso all’account da un dispositivo sconosciuto.
  • Controllare l’attività social. Attraverso la funzione del ‘Registro attività’, Facebook mantiene il tracciamento di tutte le azioni, come tag, like e commenti e consente di rimuoverli quando sono indesiderati. Per maggiore sicurezza, attraverso l’opzione ‘Visualizza come’ si può vedere come appare il proprio profilo ad amici specifici o terzi.