© David Cannon/Getty Images

Severiano Ballesteros applaude Ben Crenshaw dopo averlo aiutato a indossare la sua green jacket per la vittoria del Masters 1984

Il Masters Augusta è uno dei quattro tornei di golf definiti "Majors Championship" che rappresentano il massimo livello delle gare mondiali di questo sport. Il Master si gioca sul percorso dell'Augusta National Golf Club, ad Augusta in Georgia (Stati Uniti), dalla prima edizione del 1934. Il campo è un par 72 dove ogni buca ha un nome preso dagli alberi o dai fiori che fanno da corollario al percorso, si va dalla buca 1 denominata "Tea Olive" alla buca 5 "Magnolia", dalla buca 10 "Camellia" alla buca 13 "Azalea" fino alla buca 18 "Holly". Si gioca sempre nello stesso periodo, la prima settimana di aprile e vengono invitati a partecipare solo i migliori golfisti del mondo, un centinaio, circa, compresi i vincitori dei campionati dilettantistici. Il vincitore, oltre all'importante premio in denaro, riceve la "mitica" giacca verde (la "green jacket") che fu consegnata al vincitore per la prima volta nel 1949. La "green jacket" è l’abbigliamento ufficiale indossato dai membri dell’Augusta National Golf Club, al quale ogni vincitore del Masters diventa membro onorario. La vestizione del vincitore avviene a fine torneo nel corso di una cerimonia pubblica nella quale il vincitore dell’anno precedente passa il testimone al nuovo campione, aiutandolo appunto a indossare la giacca. Nel 1966, Jack Nicklaus è diventato il primo giocatore a vincere per due anni consecutivi il torneo, in questa occasione indossò la giacca da solo. Quando invece Nick Faldo (nel 1990) e Tiger Woods (nel 2002) vinsero due edizioni consecutive del torneo fu invece il presidente dell’Augusta National ad aiutarli a indossare la giacca. Il vincitore acquisisce il diritto a partecipare al torneo per tutto il resto della vita.

I vincitori del Masters dal 1934.

Gli altri premi in palio
Non solo la giacchetta verde, ci sono anche altri premi in palio al Masters. Il giocatore che chiude la giornata di gara con il punteggio più basso riceve ad esempio un vaso di cristallo, per chi riesce nell’impresa di compiere un hole-in-one oppure un doppio eagle c’è in palio una grande coppa di cristallo. Due calici di cristallo invece per ogni eagle collezionato.

Il taglio

Una particolarità del Masters è il modo in cui viene applicato il "taglio". In ogni torneo ci sono un certo numero di giocatori che cominciano la gara e giocano per le prime due giornate facendo un giro da diciotto buche ciascun giorno. Dopo trentasei buche la lista iniziale dei giocatori viene "tagliata" e ne rimangono un numero intorno a 76 che continueranno il gioco per altri due giorni e trentasei buche. Il numero non è mai preciso perché si identifica un punteggio che comprenda più o meno questo numero di giocatori, ma in quel punteggio ce ne possono essere 68 o anche 79. Al Masters, invece, il "taglio" è definito in un modo differente, passano il taglio almeno 44 giocatori e tutti quelli che hanno un punteggio non superiore a 10 colpi dal leader della classifica dopo trentasei buche. Quindi è determinante il punteggio del giocatore che è in testa dopo trentasei buche e il numero dei giocatori che accedono alle ultime due giornate di gara è variabile in funzione dei dieci colpi di distanza dal primo in classifica.

Nel 2013, vittoria finale di Adam Scott al play off contro Angel Cabrera, hanno passato il taglio 61 giocatori con score fino a +4 e 148 colpi totali.

Nel 2012, vittoria finale di Bubba Watson al play off contro Louis Oosthuizen, hanno passato il taglio 62 giocatori con score fino a +5 e 149 colpi totali.

Nel 2011, vittoria finale di Charl Schwartzel, hanno passato il taglio 49 giocatori con score fino a +1 e 145 colpi totali.
Nel 2010, vittoria finale di Phil Mickelson, hanno passato il taglio 48 giocatori con score fino a +3 e 147 colpi totali.
Nel 2009, vittoria finale di Angel Cabrera al play off contro Chad Campbell, hanno passato il taglio 50 giocatori con score fino a +1 e 145 colpi totali.
Nel 2008, vittoria finale di Trevor Immelman, hanno passato il taglio 45 giocatori con score fino a +3 e 147 colpi totali.
Nel 2007, vittoria finale di Zach Johnson, hanno passato il taglio 60 giocatori con score fino a +8 e 152 colpi totali.
Nel 2006, vittoria finale di Phil Mickelson, hanno passato il taglio 47 giocatori con score fino a +4 e 148 colpi totali.
Nel 2005, vittoria finale di Tiger Woods al play off contro Chris DiMarco, hanno passato il taglio 50 giocatori con score fino a +4 e 148 colpi totali.
Nel 2004, vittoria finale di Phil Mickelson, hanno passato il taglio 44 giocatori con score fino a +4 e 148 colpi totali.
Nel 2003, vittoria finale di Mike Weir al play off contro Len Mattiace, hanno passato il taglio 49 giocatori con score fino a +5 e 149 colpi totali.
Nel 2002, vittoria finale di Tiger Woods, hanno passato il taglio 45 giocatori con score fino a +3 e 147 colpi totali.
Nel 2001, vittoria finale di Tiger Woods, hanno passato il taglio 47 giocatori con score fino a +1 e 145 colpi totali.