La Lexus CT 200H e la Volvo V40 Cross Country

Vediamo più da vicino (e soprattutto testiamo) due modelli che dimostrano con chiarezza che non sempre le dimensioni contano: Lexus CT 200H e Volvo V40 Cross Country sono due medie compatte di grande personalità e carattere che non vi faranno rimpiangere le classiche tedesche e che promettono battaglia nel segmento premium. La prima: giapponese, silenziosa, felpata, ecologica e lussuosa negli interni. L’altra, svedese in tutto nonostante la proprietà: interni hi tech di gusto e qualità ineccepibili, tecnologia dinamica a profusione - Adaptive cruise control, Pedestrian airbag technology, Pedestrian detection con frenata automatica e City safety – e che non ha paura di sporcarsi su percorsi sterrati o sporchi di neve (il fuoristrada vero però lasciatelo ad altri).

A bordo di entrambe i motivi per gioire sono molteplici. La Lexus avvolge guidatore e passeggeri con degli interni dal design forse un po’ obsoleto, ma di gran lusso e accoglienti per quattro persone. La Volvo è meno ridondante, ma ogni particolare è disegnato da mani esperte – si pensi allo specchietto retrovisore senza cornice e alla strumentazione multicolor – e questo le dona grande eleganza e personalità. Fuori giocano entrambe la carta dell’originalità. Nessuna linea è scontata ed è difficile non girarsi a guardarle. La CT 200Hha linee muscolose che la fanno sembrare più massiccia di quello che è, mentre la Volvo V40 – in questa versione Cross Country – si fregia del look all-road che adesso spopola: assetto rialzato, barre in alluminio satinato, cerchi oversize (da 19” optional), griglia a nido d’ape, luci led e tanto altro…

Alla guida invece sono mondi lontani anni luce. La Lexus è insuperabile nei percorsi cittadini. Il suo sistema ibrido le consente di viaggiare nel silenzio e con consumi davvero parchi. La Volvo, nella versione D4 da noi testata, tra i semafori denuncia una frizione poco modulabile, un cambio un po’ macchinoso ed è ben più rumorosa della giapponese. Basta però una gita fuori porta perché le posizioni s’invertano. La Lexus, a fronte di un buon assetto, mostra il fianco con il sistema di trasmissione che fa frullare il motore poco potente (l’effetto è un po’ quello del variatore degli scooter per intenderci), una frenata davvero poco modulabile, forse a causa del sistema di recupero dell’energia, e un baule striminzito. La concorrente V40 Cross Country, pur anch’essa dotata di un bagagliaio poco invitante, ci ha fatto divertire grazie all’elasticità e prontezza del motore e al buon equilibrio dinamico.

Per la scelta non vi aiuteranno i prezzi, troppo allineati, ma di carattere sono così diverse che sbagliare sarà impossibile.

 

VOLVO V40 CROSS COUNTRY D4 MOMENTU
Motore: diesel 5 cilindri da 2 litri Euro 5 Potenza massima: 177 cv Coppia massima: 400 Nm Consumi dichiarati: 4,4 l/100 km nel ciclo combinato Prezzo: a partire da 32.500 euro

 

LEXUS CT 200HLIMITED EDITION
Motore: benzina 4 cilindri in linea da 1.798 cc Potenza massima: 136 cv (motore termico + elettrico) Coppia massima: 142 Nm Consumi: 3,8 l/100 km nel ciclo combinato Prezzo: a partire da 32.500 euro