Il mercato europeo delle automobili cresce, trainato da Alfa Romeo e Jeep

Il 2018 si apre con un segno positivo per il mercato europeo delle auto: nei primi due mesi dell’anno, infatti, sono state vendute 2.445.109 vetture, pari a una crescita del 5,5% sull’analogo periodo del 2017. Solo a febbraio, nei 28 Paesi dell’Ue e nei 3 dell’Efta (Islanda, Norvegia, Svizzera), le immatricolazioni sono state 1.159.039, il 4% in più dello stesso mese del 2017. Stando ai dati dell’Acea, l’Associazione dei costruttori europei, dunque, il settore sta attraversando un momento decisamente favorevole. Il boom nelle vendite di auto si deve soprattutto al mercato spagnolo che registra un rialzo del 20,3% a gennaio e del 13% a febbraio, grazie soprattutto agli acquisti delle società di noleggio. Bene anche la Germania, dove le immatricolazioni sono aumentate del 7,4%, dopo il +11,6% di gennaio, e la Francia, con +4,3% a febbraio e +2,5% a gennaio. Così così, invece, l’Italia: a un rialzo del 3,4% di gennaio, è seguito un calo dell’1,4%, a febbraio. Ma le stime per i prossimi mesi sono buone.

Ecco quali sono le auto più vendute

Per quanto riguarda l’andamento delle singole case automobilistiche, c’è da segnalare la crescita di Jeep e Alfa Romeo. La prima fa segnare un +50,2% di vendite a febbraio e un + 59,8% nei due mesi, grazie soprattutto alla nuova Compass e a Renegade, che si conferma tra le top ten del suo segmento. La performance di Alfa Romeo è più contenuta, ma comunque buona: le immatricolazioni aumentano a febbraio del 17,1% e nei due mesi del 20,7%. I modelli preferiti? Giulia e Stelvio. A febbraio risultano in perdita, invece, i brand Fca (-4,4%) Fiat (-8,8%),  Lancia/Chrysler (-42,2%).