© Getty Images

I dipendenti privati che guadagnano meglio? Sono i milanesi. Stando infatti a una analisi realizzata dall’Osservatorio JobPricing per Repubblica.it , nel capoluogo lombardo il reddito mensile lordo è di circa 2.575 euro, per un totale annuo di 34.508 euro. Una busta paga di gran lunga superiore a quello delle altre citta: lo scarto con Bolzano, città seconda in classifica, è di oltre 2 mila euro mentre, se si scende nel Meridione, il divario è abissale. A Medio Campidano, Provincia della Sardegna dal reddito in assoluto più basso, lo stipendio è di 22.438 euro l’anno, poco meno di 1.700 euro al mese.

LE 10 CITTÀ CON LE RETRIBUZIONI MIGLIORI. Tornando alla top 10 delle città con le migliori retribuzioni, dopo Milano e Bolzano la medaglia di bronzo va a Genova (31.404 euro), tallonata da Parma (31.273 euro). Seguono Reggio Emilia (30.913), Trieste (30.911), Ravenna (30.787), Monza (30.483), Bologna (30.436) e Verona (30.207). Nessuna città della Top 10 appartiene dunque al Meridione. La stessa Roma si deve accontentare dell’11esimo posto con 30.126 euro: una media comunque superiore alle restanti città laziali. Latina, per esempio, è confinata al 52esimo posto, con 27.258 euro; Viterbo è 63esima, e Rieti 79esima.

LOMBARDIA AL VERTICE. Il divario Nord-Sud si ripropone anche nella classifica per Regioni. Al primo posto la Lombardia, con una media di retribuzione lorda pari a 31.179 euro. Segue il Trentino Alto Adige (30.803 euro), l’Emilia Romagna (29.894 euro) e il Lazio (29.615). Fanalino di coda la Sardegna, 18esima con 24.110 euro; Basilicata, penultima con 23.876 euro e Calabria, ultima con 23.465 euro.

La mappa interattiva degli stipendi dei lavoratori dipendenti in Italia

* articolo aggiornato il 30 novembre, alle ore 17.12