Più donne ai vertici delle più grandi aziende europee. Ma sono ancora troppo poche. È, in breve, il risultato del rapporto pubblicato dal Financial Times e condotto da S&P Global Market Intelligence, che evidenzia come negli ultimi sette anni il numero delle donne con l’incarico di a.d. nelle 350 più grandi società europee quotate in Borsa sia raddoppiato arrivando a contare il 4% del totale. Erano sette nel 2009, sono quattordici oggi.

"Il gender gap si sta riducendo ma non abbastanza rapidamente", commenta Barbara Judge, presidente dell'Institute of Directors di Londra. "Si stenta a credere che la questione sia all'ordine del giorno da tanto tempo e che le donne siano ancora una rarità alla guida del consigli d'amministrazione. Un'amministratrice delegata in più all'anno è tutto quello che il grande business riesce a fare?"