Vincenzo Novari

Il mondo delle tlc è in fermento. A sorprendere non solo la ricca (al di là delle previsioni) asta per l’assegnazione delle frequenze 4Gvicinissima a quota 4 miliardi – quanto i rumors che danno come possibile, forse prossima, la vendita di 3 Italia. Sembra che il tycoon asiatico Li Ka Shing, a capo della multinazionale cinese Hutchison Whampoa alla quale appartiene 3 Italia, sarebbe disposto a vendere per una cifra vicina ai 5 miliardi di euro. Nata nel 1999, la società guidata da Vincenzo Novari, per un decennio non ha visto utili (il primo è stato nel 2010 per 150 milioni) accumulando un passivo da 8,5 miliardi di euro. Eppure marchio, parco clienti e soprattutto banda, annessi fanno gola agli altri operatori presenti sul mercato italiano (alquanto affollato). Sicuramente l’operazione potrebbe interessare Telecom, che già anni fa prese in considerazione l’ipotesi. Ma sembra che anche Wind (controllata dalla russa Wimpelcom) sia alla finestra.