I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . E’ un Tg La7 controcorrente quello che va in onda nella serata di lunedì 16 settembre 2013. In una giornata in cui tutta l’attenzione della stampa italiana e internazionale è sull’Isola del Giglio, dove dalla mattina vanno in onda, in diretta, le operazioni di recupero del relitto della Costa Concordia, il telegiornale diretto da Enrico Mentana mantiene la propria linea editoriale, focalizzata più sulla politica. E così, mentre Tg1 , Tg5 e Sky Tg24 puntano i riflettori sulla nave da crociera incagliata sugli scogli, il Tg La7 dà priorità allo sfogo di Enrico Letta sulla tenuta del governo e al nodo decadenza per Silvio Berlusconi; due argomenti che trovano spazio anche nei titoli degli altri telegiornali. Da sottolineare come il telegiornale di La7 non trascuri completamente le operazioni di recupero della Concordia, ma queste vengono relegate in chiusura di telegiornale.
Tra le altre notizie da segnalare l’attenzione da parte di tutti i telegiornali agli Esteri, sia per la sparatoria di Washington (leggi titoli in basso ) sia per il rapporto Onu sull’uso delle armi chimiche in Siria. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di lunedì sera:

La società vista dai telegiornali dello scorso anno - Le edizioni del 16 settembre 2012

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Cronaca interna. Operazione Concordia: va avanti senza problemi la rotazione del relitto, che ha superato i 10 gradi e si andrà avanti nella notte.
2. Politica interna. Il premier Letta: “Non governo a tutti costi; io e Napolitano non siamo parafulmini. Il caos politico sarebbe pagato da cittadini e imprese.
3. Politica interna. Berlusconi, pronto il videomessaggio su decadenza e Forza Italia. Scambio di accuse tra Pdl e Pd su voto segreto e tenuta del governo.
4. Cronaca estera. Washington, sparatoria nella base della Marina, almeno sei morti: tre aggressori, due in fuga con abiti militari. Rafforzata la sicurezza.
5. Politica estera. Siria, il rapporto Onu presentato al Consiglio di sicurezza: è il peggior attacco con l’uso di gas dai tempi di Saddam Hussein.
6. Cronaca interna. La bimba morta in ospedale a Roma, sospeso un anestesista; smentito uso di un catetere troppo grande. La mamma: “E’ stata assassinata”.
7. Sport. Mistero nel ciclismo: è sparito Chris Horner, vincitore della Welta a 42 anni. Doveva sottoporsi a un controllo antidoping a sorpresa, ma il corridore non si è fatto trovare in albergo e di lui si sono perse le tracce.

TG5 Mediaset
TITOLI NON DISPONIBILI

TG LA7 Cairo Communication
1. Politica interna. L’Italia è ancora un Paese in bilico”, avverte Enrico Letta, che difende l’operato del suo governo: “In questi mesi non mi sono certo girato i pollici – dice il premier, che lancia un monito – In una situazione ancora da stabilizzare, non possiamo essere io e il capo dello Stato gli unici parafulmini. Serve responsabilità da parte di tutti”.
2. Politica interna. Riprende il lavoro della Giunta per le immunità; “Berlusconi sta riflettendo su decisioni importanti”, ha detto il relatore Augello del Pdl lasciando intendere che il Cavaliere sta valutando un’uscita prima del voto in Aula. Il Pdl, intanto, si divide dopo un’intervista della Santanché in cui attacca Alfano, ma si ricompatta, invece, contro Matteo Renzi che aveva detto “asfalteremo il Pdl”.
3. Politica interna. Bufera su Giuliano Amato, neo giudice della Consulta, ex presidente del Consiglio, più volte ministro. Il Movimento 5 Stelle ne chiede le dimissioni immediate dopo la diffusione, sul sito de il Fatto, di una telefonata del 1990 fra Amato e la vedova di un senatore socialista, accusato e poi assolto per aver intascato una tangente; l’allora vice segretario del Psi invitò la donna a non fare nomi davanti ai magistrati ed evitare di fare una frittata.
4. Politica interna. Il nostro sondaggio sulle intenzioni di voto: Il Pd resta primo partito, ma entrambi sono in calo (rispettivamente dello 0,5% e dello 0,4%); il centrodestra resta davanti al centrosinistra, anche se si è ridotto a meno di un punto il distacco tra le due coalizioni. Guadagnano mezzo punto dia il Movimento 5 Stelle che Scelta Civica; in calo di due punti la fiducia verso Letta.
5. Cronaca estera. A Washington per diverse ore è tornato l’incubo terrorismo: un commando di tre uomini armati sono penetrati nell’edificio della Marina, travestiti da militari e sparando all’impazzata. Sette i morti, diversi feriti; catturato uno dei killer, chiuso l’aeroporto. “Un atto codardo”, l’ha definito Obama.
6. Politica estera. Il rapporto degli ispettori sull’suo di armi chimiche in Siria confermerebbe l’utilizzo di gas nervino sarin nell’attacco del 21 agosto, vicino a Damasco, per responsabilità del regime di Assad. “È stato commesso un crimine di guerra”, ha detto Ban Ki-moon, “il più grave da quelli di Saddam in Iraq contro i civili del suo stesso Paese nel 1998.
7. Cronaca interna. All’isola del Giglio vanno avanti da questa mattina alle nove, con tre ore di ritardo sull’orario previsto, le operazioni per raddrizzare la Costa Concordia. Si finirà soltanto all’alba.

SKY TG24 Sky Italia
1. Cronaca interna. In corso al Giglio le operazioni per rialzare la Costa Concordia, i lavori andranno avanti tutta la notte e dovrebbero concludersi all’alba.
2. Cronaca interna. Gabrielli spiega i ritardi sulla tabella di marcia: “Non abbiamo calcolato la sfortuna – dice, ma aggiunge – L’Importante è il risultato finale”.
3. Politica interna. Decadenza di Berlusconi, nuova riunione in Giunta. Maggioranza in burrasca, Letta avverte: “Io e Napolitano non siamo parafulmini”.
4. Politica interna. Aumento dell’Iva a ottobre, per il premier evitarlo “è complicato”. Draghi avverte: “La ripresa c’è ma è ancora fragile”.
5. Politica estera. Attacchi chimici in Siria, è il giorno degli ispettori: l’Onu rende noto il rapporto e Ban Ki-moon commenta “fa venire i brividi”.
6. Cronaca estera. Panico a Washington: sparatoria in arsenale della Marina militare americana. Almeno sette i morti, Obama rassicura: “Faremo piena luce”.
7. Cronaca interna. Bimba morta sotto i ferri a Tor Vergata, sospeso un anestesista ma l’ospedale si difende: “Il catetere usato era pediatrico”.
8. Sport. Parma-Roma chiude la giornata di Serie A, riflettori sulla sfida Totti-Cassano. Kakà infortunato si sospende lo stipendio.