I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . La reazione del presidente Giorgio Napolitano alle dichiarazioni – denigratorie nei confronti di Silvio Berlusconi e Beppe Grillo – del tedesco Peer Steinbruck (“Diamo rispetto, esigiamo rispetto”, vedi titoli in basso ) suscita grande attenzione da parte dei telegiornali, in particolare da parte del Tg1 e del Tg5 che dedicano l’apertura al gesto del capo dello Stato, in visita in Germania. Tg La7 e Sky Tg24 , invece, danno più importanza alla difficile situazione politica italiana che, come sottolinea lo stesso Tg di La7, è argomento di interesse a livello europeo; spazi al videomessaggio di Berlusconi, ma l’attenzione è più per il botta e risposta Grillo-Pier Luigi Bersani.
Politica a parte, è Benedetto XVI il grande protagonista dell’edizione di mercoledì 27 febbraio dei telegiornali italiani: nessuno, infatti, dimentica di dedicare un titolo al saluto del Papa ai fedeli in Piazza San Pietro. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di mercoledì sera:

La società vista dai telegiornali dello scorso anno -Le edizioni del 27 febbraio 2012

Le edizioni precedenti

TG1 Rai
1. Politica estera. “Esigo rispetto”, Napolitano, in visita di Stato in Germania, replica in modo fermo al candidato alla cancelleria dell’Spd, Steinbruck, che a proposito dei risultati del voto in Italia aveva detto “eletti due clown” in riferimento a Grillo e a Berlusconi. Il capo dello Stato annulla l’incontro, poi la telefonata di chiarimento da Steinbruck a Napolitano; per il ministro tedesco Scheuble “la situazione italiana è come quella in Grecia”.
2. Politica interna. Grillo attacca Bersani: “È un morto che parla; non voteremo fiducie”. La replica del leader Pd: “Grillo ripeta questi insulti in Parlamento”. Videomessaggio di Berlusconi: “Dare segnali di stabilità prima della elezione dei presidenti delle Camere”.
3. Cronaca. Ultima udienza per il Papa in una piazza San Pietro affollatissima dai tanti credenti che lo hanno voluto salutare. “La mia è stata una scelta difficile, ma non lascio la croce”, ha detto Benedetto XVI prima di congedarsi definitivamente dai fedeli e abdicare per quella che ha definito una sua “libera scelta”. Domani l’incontro con i cardinali che faranno parte del Conclave che eleggerà il suo successore, poi il trasferimento a Castel Gandolfo.

TG5 Mediaset
1. Politica estera. Napolitano annulla l’incontro a Berlino con il candidato socialdemocratico alla cancelleria, Steinbruck, che dopo il voto aveva commentato: “Eletti due clown”. Il capo dello Stato: “Diamo rispetto, esigiamo rispetto. Rappresento unità e dignità dello Stato”.
2. Politica interna. Grillo subito all’attacco: “Bersani uno stalker politico. Lasci: è un morto che parla. Nessuna fiducia a un governo Pd”. Replica il segretario: “Me lo dica in Parlamento, insulti compresi”.
3. Politica interna. Berlusconi: “Grazie agli elettori per il consenso; ora nessuna forza responsabile può ignorare il valore della governabilità. Subito alleggerimento fiscale per imprese e famiglie, riforma delle istituzioni e tagli ai costi della politica”.
4. Politica interna/Attualità. Verso il nuovo Parlamento: il più giovane, età media 48 anni, e con il maggior numero di donne. Prima seduta il 15 marzo e votazione dei presidenti delle Camere. Le bocciature eccellenti: Fini, Di Pietro, Diliberto e Franco Marini.
5. Cronaca. Piazza San Pietro Gremita per l’ultimo grande abbraccio a Benedetto XVI; il Papa commosso: “Una scelta difficile, non lascio la croce”. Domani l’incontro con i cardinali, poi la partenza per Castel Gandolfo e l’inizio della sede vacante.
6. Attualità. Sempre più spesso branchi di animali perdono misteriosamente la direzione e finiscono per morire spiaggiati: balene, delfini e, ora, anche centinaia di mante sulle sabbia di Gaza.
7. Cronaca interna. Un comune del torinese stanzia 50 mila euro per un monumento ai Carabinieri caduti, ma gli stessi militari scoprono che l’opera è realizzata in Cina per 7 mila euro. E non sarebbe un caso isolato.

TG LA7 Telecom Italia Media
1. Politica interna. Grillo respinge con sarcasmo l’apertura di Bersani: “E’ uno stalker politico, un morto che parla; si dimetta. No alleanze né fiducia. Decideremo solo su singoli provvedimenti”. La replica di Bersani: “Lo venga a dire in Parlamento”. Ma sul suo blog ci sono anche militanti che criticano questa posizione.
2. Politica interna. Berlusconi si inserisce per un governo di larghe intese: “Occorre stabilità; parliamo di tasse e crescita – dice il Cavaliere in un videomessaggio, e aggiunge – Solo dopo il 15 marzo il presidente della Repubblica potrà avviare le consultazioni; dobbiamo fare in fretta, rischiamo di pagare un prezzo troppo alto”.
3. Politica estera. E Napolitano in Germania cancella l’incontro di stasera con il candidato cancelliere dei socialdemocratici che aveva definito Grillo e Berlusconi due clown. “L’Italia esige rispetto”, ha detto il capo dello Stato.
4. Politica/Cronaca estera. E l’Europa comunque si interroga sull’Italia uscita dalle urne con il trionfo del 5 Stelle e, soprattutto, con ingovernabilità apparente. Sulla stampa c’è chi parla di “grillocrazia”; nei palazzi, quelli dell’Unione europea, di “rischio contagio” come ha detto oggi anche il ministro delle finanze tedesco Scheuble. L’interrogativo più grande riguarda la tenuta dell’euro: Piazza Affari oggi in recupero, mentre lo spread è a 338.
5. Politica interna. “Il mio nome? Esce più spesso di quanto non esca io”, con questa battuta Giuliano Amato commenta l’ipotesi di un nuovo governo tecnico, con un programma di pochi punti e a tempo determinato. A lui potrebbe decidere di affidare l’incarico Napolitano, ma i nomi che girano sono anche altri.
6. Cronaca. Tanta folla a Piazza San Pietro per l’ultima udienza pubblica di Benedetto XVI. Oltre 150 mila fedeli hanno seguito questa mattina Papa Ratzinger che domani, alle 20 – tra esattamente 24 ore – conclude il suo pontificato; diventerà di lì in poi Papa emerito. Il suo successore uscirà dal Conclave, che potrebbe essere convocato entro l’11 marzo.

SKY TG24 Sky Italia
1. Politica interna. Grillo lapidario su Internet: “Non voteremo al Pd”. Bersani replica: “Lo dica in Parlamento”.
2. Politica interna. Berlusconi intanto si fa avanti con un videomessaggio: “Senza stabilità – dice – il prezzo sarebbe altissimo”.
3. Politica estera. Napolitano in Germania replica con durezza ai socialdemocratici tedeschi: “Vogliamo rispetto”.
4. Politica estera. Il leader Spd chiama il presidente per chiarire, ma prima ribadisce: “Grillo e Berlusconi sono clown”.
5. Cronaca. Bagno di folla, commozione, il Papa saluta i fedeli nell’ultima udienza: “Non lascerò la croce”.
6. Cronaca estera. Strage in Svizzera, un uomo ha aperto il fuoco nell’azienda in cui lavorava: tre morti, sette feriti.
7. Cronaca interna. Scoppia la sigaretta elettronica: un ferito a Torino. L’apparecchio era di fabbricazione cinese.
8. Sport/Giustizia. Lazio punita dalla Uefa: due turni a porte chiuse in Europa League per razzismo. Lotito protesta.