I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . Le rivolte del mondo arabo per il Tg1 , il Tg5 punta sull’arresto di una ragazza cubana per il duplice omicidio di Lignano, Sky Tg24 sull’ultimatum del presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, dopo lo scandalo Fiorito, e il caso Fiat per il Tg La7 . Quattro aperture completamente diverse nei telegiornali delle 20 di lunedì 17 settembre che annunciano più o meno le stesse notizie, ma con una gerarchia diversa l’uno dall’altro. Fra le poche eccezioni è l’argomento scelto in apertura dal Tg La7 , ovvero Fabbrica Italia: solo il telegiornale di Telecom Italia Media si interroga sul futuro del piano di investimenti da 20 miliardi che Fiat aveva annunciato per il nostro Paese. Lunedì sera la politica estera è presente solo nei titoli di Tg1 e Sky Tg24 ; le dichiarazioni di Angela Merkel sull’Italia non sembrano interessare particolarmente il Tg5 – che in chiusura dedica un ricordo alla cantante Gabriella Ferri e alla mania del cake design – e il Tg La7 che guarda con maggior attenzione alla politica interna: da segnalare il Sondaggio del lunedì sulle preferenze di voto degli italiani.
Oltre al caso Fiat, l’economia italiana in primo piano nei telegiornali delle 20 con l’Ilva di Taranto (il piano di risanamento dell’azienda da 400 milioni) la produttività a picco in Italia e l’aumento del gettito fiscale dai carburanti (nonostante il calo dei consumi), gli ultimi due titoli del Tg5 sono presi rispettivamente da Corriere della Sera e Il Sole 24 Ore del mattino. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di lunedì sera:

Tg1 – Rai

1. Cronaca estera. Le rivolte del mondo arabo, migliaia in piazza a Beirut con gli Hezbollah. Caccia agli estremisti a Tunisi, il video sulla morte dell’ambasciatore Usa.

2. Politica estera. Napolitano: “L’Euro conquista irrinunciabile, diamo alla Grecia il tempo necessario”. Merkel: “Italia ha fatto riforme coraggiose”.

3. Politica interna. Regione Lazio, sul caso Fiorito Renata Polverini chiede scusa e minaccia: “E’ una catastrofe politica, o tagli drastici o tutti a casa”.

4.Giustizia. Duplice omicidio di Lignano, confessa cubana arrestata. Ricercato il fratello, lavoravano a pochi metri dal negozio delle vittime.

5.Economia. Ilva, piano di risanamento dell’azienda da 400 milioni senza aiuti pubblici, domani proposte in Procura. Spento l’altoforno numero 1.

6. Cronaca interna. Settantadue lauree in filosofia da annullare all’università della Calabria: uno studente risultava aver sostenuto sette esami in un giorno.

7. Giustizia. Il terremoto in Emilia, decine di indagati per i crolli dei capannoni nel modenese e nel ferrarese; 15 erano stati i morti. Emozione tra genitori e alunni per la riapertura delle scuole tra doppi turni e tensostrutture.

Tg5 – Mediaset

1. Giustizia. Dopo sei ore di interrogatorio confessa la cubana arrestata per il delitto dei coniugi di Lignano, uccisi per rapinarli; in fuga il fratello. A incastrarli Dna e intercettazioni.

2.Economia. Produttività a picco in Italia: in 40 anni scesa dal +6,5% allo 0,4% annuo; crolla l’offerta di posti di lavoro, cresce l’export. Aumenta il gettito fiscale dai carburanti, ma le vendite sono in calo.

3.Politica interna. “O si volta pagina o si va a casa”, l’ultimatum del governatore del Lazio, Renata Polverini; scuse ai cittadini e minacce di dimissioni dopo lo scandalo Fiorito sui fondi pubblici. Il consigliere accusa: “Tutti fanno così”.

4.Politica interna. Nel Pd si accende la sfida a Bersani in vista delle primarie, tra certi e incerti si contano, oltre Renzi, almeno altri sei sfidanti; ma anche a sinistra c’è chi osserva: “Ma non saranno troppi?”.

5.Politica interna. Bambini a scuola a 5 anni per raggiungere la maturità a 18 come già accade in molti Paesi europei. La proposta è allo studio del ministero, molti i perplessi.

6. Musica. Settant’anni fa nasceva una delle più straordinarie interpreti della canzone romanesca e Napoletana: Gabriella Ferri scomparsa nel 2004.

7. Attualità. Case di bambole, borsa griffata, o qualsiasi forma vi venga in mente: impazza il cake design, cioè l’arte di stupire con le torte.

La7 – Telecom Italia Media

1. Economia. I 20 miliardi di investimento e il milione e mezzo di vetture l’anno al momento sono lettera morta: sulla fine del progetto Fiat e di Fabbrica Italia, Marchionne non si pronuncia; governo irritato ma bocche cucite. A farne le spese sono i lavoratori, da Mirafiori a Pomigliano, da Melfi a Cassino tra cassa integrazione e il rischio del fermo della produzione.

2.Politica interna. A piccoli passi verso la candidatura, Berlusconi in crociera fa sapere che deciderà “quando saranno chiare le regole elettorali”; ma la scelta pare già senza ritorno. Sul fronte opposto irritazione del leader di Sinistra e Libertà, Nichi Vendola: “Le primarie oramai sono un fatto privato, sembrano, tra Matteo Renzi e Bersani”.

3.Politica interna. Il nostro Sondaggio del lunedì sulle intenzioni di voto degli italiani: ‘chi vorreste come premier?’ abbiamo chiesto. Bersani batte Berlusconi di oltre 10 punti (24,3% a 13,5%) ma la vera vittoria è quella di Mario Monti: l’attuale premier esce infatti a pieni voti dall’esame e vola molto più su al 37%.

4.Politica interna. Resa dei conti alla Regione Lazio: “O si cambia oppure tutti a casa”, dice in un drammatico discorso la presidente Polverini dopo lo scandalo delle fatturazioni false, delle ostriche e dello champagne, che ha investito l’ex capogruppo del Pdl, Fiorito. Quasi uno show quello della Polverini che chiede scusa ai cittadini e dice: “Tagli subito oppure me ne vado”.

5.Giustizia. Sono 40 le persone indagate con l’accusa di omicidio e crollo colposo dei capannoni dove persero la vita 11 persone nel terremoto, la seconda scossa, quella del 29 maggio, nove giorni dopo la prima. Si tratta dei progettisti e dei costruttori di quelle fabbriche crollate come castelli di carta. La Procura di Modena stringe i tempi: prima di Natale la chiusura delle indagini.

6. Giustizia. Le indagini sull’omicidio dei coniugi di Lignano, compiuto il 19 agosto, arrivano alla confessione di una 21enne di origini cubane: dopo 8 ore di interrogatorio confessa che è stata lei; a incastrarla del resto era stato l’esame del Dna e alcune intercettazioni. All’origine della tragedia un tentativo di rapina.

7. Cronaca estera. Ecco la beffa di Abou Iyadh, il leader salafita ricercato dalla polizia che aveva aizzato le folle contro l’ambasciata americana dopo l’uscita del film blasfemo su Maometto: L’uomo ha dato appuntamento ai suoi seguaci davanti alla moschea di Tunisi tenendo un infuocato discorso anti occidentale. La polizia ha circondato la zona, ma lui si è dileguato tra le centinaia di fedeli che uscivano.

Sky Tg24 – Sky Italia

1. Politica interna. Renata Polverini chiede scusa, ma non lascia: lo scandalo fondi “è una catastrofe”, dice il presidente del Lazio. “O si cambia o tutti a casa”.

2.Giustizia. La cubana arrestata confessa l’omicidio della coppia di Lignano, si cerca il fratellastro. Le vittime avevano riconosciuto i rapinatori.

3.Politica estera. “L’Italia ce la farà, senza aiuti”, parola di Angela Merkel. Sul ritorno di Berlusconi il cancelliere aggiunge: “Non mi preoccupo, sono democratica”.

4.Politica interna. Vendola chiede chiarezza sulle primarie: “Se sono del centrosinistra – ha detto a Sky Tg24 – allora voglio provare a vincere”.

5.Economia/Cronaca interna. Caso Ilva, domani il piano dell’azienda. Uno studio conferma l’aumento della mortalità, ma Clini ribadisce: “Il nesso è incerto”.

6. Cronaca interna. Ucciso in mezzo al traffico mentre guida la sua auto, l’omicidio vicino a Chiaiano riaccende la faida di Scampia.

7. Cronaca estera. In Libano Hezbollah in piazza contro il film su Maometto. Il Pakistan prende provvedimenti e blocca YouTube.

8. Televisione. Flavio Briatore come Donald Trump, da domani su Sky The Apprentice , primo talent show dedicato all’economia.