I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto . Lo spread tra Btp italiani e Bund tedeschi scende fino a quota 313 punti con un rendimento per i nostri titoli che torna ai livelli di prima crisi. È questa la notizia del giorno, che compare nelle aperture della maggior parte dei telegiornali di mercoledì 17 ottobre; una notizia che il Tg5 accosta all’iter parlamentare per la legge di stabilità, mentre il Tg La7 affianca alle dichiarazioni del premier Monti dall’Assemblea nazionale dei Comuni. A dare più importanza ai risultati dei mercati finanziari è Sky Tg24 , mentre il Tg1 sceglie tutt’altra apertura, dedicata all’approvazione delle norme anti-corruzione in Senato.
Accanto alle buone notizie in arrivo sul fronte dello spread e dei rendimenti dei titoli di Stato, vanno segnalati anche i dati della Caritas: ormai un italiano su tre chiede assistenza, sempre più pensionati, casalinghe e anziani. Solo Tg5 e Sky Tg24 dedicano un titolo alla Caritas, che critica anche il governo di non saper gestire questa “emergenza sociale”.
Nessun telegiornale delle 20 trascura, invece, il duello politico negli Stati Uniti tra il presidente Barack Obama e lo sfidante Mitt Romney; un titolo che trova più visibilità della pace tra Pier Luigi Bersani e Massimo D’Alema nel Pd, assente dai titoli di Tg1 e Tg5 che preferiscono dare spazio alla storia del marocchino a cui una famiglia di Roma deve la vita. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di mercoledì sera:

Com’era andata un anno fa?I telegiornali del 17 ottobre 2011

Tg1 – Rai

1. Politica interna/Giustizia. Senato approva norme anti-corruzione, Severino: “Entro un mese no a candidature di condannati”. Premier: “Così si sblocca crescita del Paese”.

2. Politica interna/Finanza. Monti: “Misure brutali, ma evitata la catastrofe”. Grilli: “Pronti a discutere in Parlamento di sconti fiscali”. Spread in calo a 313 punti.

3. Politica interna. Legge di stabilità, Bersani: “Così non va”. Alfano: “No ad aumento dell’Iva”. Casini: “Norme da rivedere”. Leader di Pdl e Udc insieme a vertice Ppe.

4. Politica estera. La corsa alla Casa Bianca, Obama vince il secondo duello Tv con Romney: duro scontro su tasse, lavoro e politica estera.

5. Cronaca interna. Catania, con auto contro impalcatura di un palazzo: muoiono due operai, aveva tamponato cinque auto e travolto una donna incinta.

6. Cronaca interna. “Vorrei solo un futuro”, parla l’eroe marocchino di Pescara: ha salvato una famiglia, ma dopo era sparito perché clandestino.

7. Sport. La metamorfosi di super Mario Balotelli: quando indossa la maglia dell’Italia si trasforma e diventa l’uomo della svolta. Ieri, contro la Danimarca, assist e goal; e il ct Prandelli lo elogia.

Tg5 – Mediaset

1. Politica interna/Finanza. Iva, Irpef, detrazioni: al via l’iter parlamentare per la legge di stabilità. Btp a ruba, spread a 313, ai minimi da oltre un anno. Il ministro dell’economia Grilli ospite in studio al Tg5 .

2.Economia. Allarme nuovi poveri: su tre persone che si rivolgono alla Caritas una è italiana. In forte aumento casalinghe e anziani. “Un’emergenza sociale – afferma l’istituto – che lo Stato non riesce a gestire”.

3. Politica interna. Monti: “Lavoriamo per abbattere i privilegi che frenano l’economia. La legge contro la corruzione un fattore per sbloccare la crescita”. L’Associazione dei Comuni: “Basta manovre, la corda è spezzata”.

4. Politica estera. Obama ritrova la grinta e vince il secondo duello Tv: scontro frontale su tasse, lavoro e terrorismo; gaffe di Romney sulla Libia. Lunedì l’ultimo faccia a faccia.

5. Cronaca interna. Bloccate, prima di entrare in commercio, oltre 2 milioni di dosi di vaccini anti-influenzali; il ministero: “Solo una precauzione, nessun problema per il fabbisogno”.

6. Politica estera/Giustizia. “Conto di avere i nostri marò in Italia prima di Natale”, parla il capo di Stato maggiore della Marina: “Il rinvio della sentenza da parte della corte indiana è un segnale positivo”.

7. Giustizia. “La procura di Palermo chiuderà gli occhi e il tesoro sarà salvo”, Massimo Ciancimino, intercettato, rassicura i presunti complici sul riciclaggio in Romania. Affermazioni che potrebbero causare un nuovo scontro fra magistrati romani e palermitani.

8. Cronaca interna. “Mi sono tuffato istintivamente; certo non pensavo al permesso di soggiorno”, al Tg5 il clandestino che ha salvato un’intera famiglia con l’auto in un canale. “Ora spero che qualcuno aiuti me”.

Tg La7 Telecom Italia Media

1. Politica interna. Monti davanti ai sindaci. “Abbiamo dovuto compiere un’azione brutale per evitare la catastrofe”, così il premier intervenendo all’assemblea dell’Associazione nazionale dei Comuni; poi sul presente e sul futuro dell’Italia aggiunge: “I governi che seguiranno saranno migliori. Non si vede la crescita, ma è inevitabile in questo momento”. Intanto, però, arrivano anche buone notizie: spread a 312, minimo da sei mesi.

2. Politica interna. Dopo l’alzata di scudi dei partiti che sostengono il governo ma sono contrari alla manovra, il ministro Grilli apre a possibili modifiche su Iva e tagli alle detrazioni fiscali. “Mai dire mai – ha detto Grilli, che poi aggiunge – I saldi però devono rimanere invariati”. Intanto è polemica anche su un altro punto della legge di stabilità: l’aumento delle ore di lavoro per il personale scolastico.

3. Politica interna/Giustizia. In Senato passa a larghissima maggioranza la fiducia sul disegno di legge anti-corruzione; “ci ho messo la faccia”, il primo commento del premier. “Noi governo di onesti, questa volta la politica non ha fermato la magistratura”, dice Severino, ministro della Giustizia. Il prossimo tema di scontro sarà l’incandidabilità dei condannati.

4. Politica interna. Formigoni annuncia di essere pronto a giocare in contropiede: “Nei prossimi giorni ne farò tanti”. Critica il Pdl e soprattutto la Lega per un accordo sulle elezioni e avverte: “Non mi faccio rottamare da nessuno”. Caso Fiorito: Berlusconi, Alfano e Verdini furono avvisati della gestione dissennata dei conti del partito del Lazio da una lettera di Battistoni, ma la ignorarono.

5. Politica interna. D’Alema dice: “Non sono un cane morto”. Bersani prova a gettare acqua sul fuoco nelle candidature nel Pd e difende l’ex premier: “Insieme a D’Alema faremo il rinnovamento”. Poi chiede di mettere un freno agli eccessi di rottamazione sponsorizzati da Renzi. E contro il sindaco di Firenze velenoso Grillo: “Soffre di invidia penis”.

7. Attualità. Si riapre il giallo della casa di Montecarlo: secondo l’Espresso documenti inediti proverebbero un legame tra Tulliani, cognato del presidente della Camera, Gianfranco Fini, e il fiduciario della società che nel 2008 acquistò da An l’appartamento di boulevard Princesse Charlotte.

8. Politica estera. Sicuro di sé, all’attacco, Obama si prende la rivincita nel secondo faccia a faccia con Mitt Romney. Lo sfidante nella corsa alla Casa Bianca compie due passi falsi su lavoro e strage di Bengasi, il presidente ne approfitta. Lunedì prossimo terzo e ultimo duello in Tv.

Sky Tg24 – Sky Italia

1. Finanza. Lo spread chiude a 313, ai minimi da marzo; il rendimento dei nostri titoli torna ai livelli di prima crisi.

2.Politica interna. Monti commenta: “Abbiamo evitato la catastrofe. Una legge anti-corruzione fondamentale per crescita e investimenti”.

3.Politica interna/Giustizia. Intanto il Senato approva il ddl che torna alla Camera. Impegno della Severino per una norma sulle liste pulite.

4.Politica interna. Bersani ricuce con D’Alema e critica il premier: “Quella legge di stabilità deprime l’economia”. E Grillo sbeffeggia Renzi.

5.Cronaca interna. Vaccini antiinfluenzali, il governo ritira dal mercato oltre 2 milioni di dosi. Il ministro Balduzzi assicura: “Nessun rischio contaminazione”.

6. Cronaca interna. Catania, auto fuori controllo investe il ponteggio di un edificio: muoiono due operai, altri due restano feriti.

7. Economia. Un italiano su tre si rivolge alla Caritas, che accusa il Welfare di incapacità. Pensionati, casalinghe e anziani sono i nuovi poveri.

8. Politica estera. Un Obama più aggressivo vince il secondo duello Tv con Romney. Gaffe dello sfidante sull’attentato alla base americana in Libia.