I titoli dei più importanti telegiornali italiani andati in onda in prima serata, un modo per farvi capire cosa è (o non è) importante per un telegiornale.

Il confronto. Differenze che non passano inosservate nel confronto tra i telegiornali di prima serata di martedì 16 ottobre. La politica interna è il filo conduttore delle quattro aperture dei Tg delle 20, ma sono tre gli argomenti in primo piano: la legge di stabilità (nessuna proroga ai tagli delle detrazioni) per Tg1 e Tg La7 ; botta e risposta Bersani-D’Alema per Sky Tg24 ; elezioni in Lombardia, nel Lazio e bagarre nel Pd per il Tg5. Le diseguaglianze, però, non finiscono qui: non passa inosservata la decisione del Tg1 di non inserire nei titoli un argomento presente, invece, nei telegiornali concorrenti: il caso Sallusti con la decisione del Senato di rinviare il via libera al ddl sulla diffamazione a mezzo stampa. Stesso discorso per il Tg5 , unico a dedicare un titolo al piano da 690 esuberi di Alitalia, ma anche l’unico a non dedicare un titolo alla legge di stabilità. Assente da Tg La7 e Sky Tg24 (unico a dedicare un titolo al duello Tv Obama-Romney, invece, l’ottimismo della Banca d’Italia che annuncia la fine della recessione per il 2013. In dettaglio tutti i titoli dei telegiornali di martedì sera:

Com’era andata un anno fa?I telegiornali del 16 ottobre 2011

Tg1 – Rai

1. Politica interna/Economia. In Parlamento nuova legge di stabilità: confermato dal 2012 il taglio delle detrazioni. Il governo approva il ddl sulle semplificazioni.

2. Finanza/Economia. Borse europee in rialzo, in calo lo spread tra Btp e Bund tedeschi. “Italia fuori recessione nel 2013”, dice la Banca d’Italia.

3. Politica interna. Formigoni: “Giunta tecnica, poi voto. No a candidatura Maroni”. Che replica: “Non decide lui”. Alfano in diretta in studio al Tg1 ; Pd: tensione su rinnovamento.

4. Cronaca interna. Il premier Monti in visita alla sinagoga di Roma nell’anniversario della deportazione nazista del 1943.

5. Cronaca interna. A Piacenza una famosa cantante dialettale mangia pesce crudo in un ristorante etnico: muore per probabile avvelenamento.

6. Cronaca interna. Lezione sull’educazione alla legalità economica, testimonial d’eccezione in un liceo romano Rosario Fiorello.

7. Sport. Nazionale, questa sera a San Siro la sfida Italia-Danimarca. Azzurri senza Buffon per questo incontro valevole per le qualificazioni al Mondiale. Italia prima nel proprio girone con 7 punti. Telecronaca su questa rete dopo il Tg.

Tg5 – Mediaset

1. Politica interna. Lombardia e Lazio verso il voto, Formigoni: “Giunta tecnica in settimana. Elezioni a gennaio”. A Roma consiglieri dell’opposizione occupano la giunta per votare entro dicembre. Botta e risposta nel Pd per le candidature alle politiche, D’Alema a Bersani: “Decide il partito”.

2. Economia. Bankitalia: “Nel 2013 fuori dalla recessione, ma crescita lenta”. Lo Stato vorace e veloce a riscuotere, ma quando è debitore i ritardi diventano insostenibili per molte aziende.

4. Giustizia. “Una materia troppo complessa”. Slitta al Senato la legge sulla diffamazione a mezzo stampa, il direttore de il Giornale , Sallusti: “Politici cialtroni, ora vengano ad arrestarmi”.

5. Cronaca interna. Il premier Monti alla commemorazione della deportazione nei lager nazisti di 1.024 ebrei al ghetto di Roma il 16 ottobre del ‘43. Iniziative contro negazionismo e siti neonazisti.

6. Economia/Giustizia. Cura shock per Alitalia: 690 esuberi tra assistenti di volo e dipendenti; no dei sindacati. Indagato a Bergamo mister Ryanair: contributi per i dipendenti versati in Irlanda con un danno all’erario stimato in 12 milioni di euro.

7. Cronaca interna/Giustizia. Sciacalli sul delitto della Concordia: inchiesta su furti di gioielli e arredi. A Grosseto seconda maxi-udienza sulla scatola nera; Schettino al Tg5 : “Mai parlato male dell’isola del Giglio”.

8. Cronaca interna. Una vite e iniezioni di cellule staminali: una nuova rivoluzionaria tecnica chirurgica in caso di frattura del femore. Un successo tutto italiano al San Carlo Borromeo di Milano.

9. Televisione. Stasera su Canale 5 ritorna Dallas , saga di ricchezza, sesso e intrighi con molti dei protagonisti della serie cult degli anni ‘80, compreso il perfido J.R..

Tg La7 Telecom Italia Media

1. Politica interna/Economia. “La legge di stabilità non si cambia”, dice il governo Monti. Non ci saranno proroghe al taglio di detrazioni e deduzioni fiscali che scatteranno retroattivamente, quindi, anche per quest’anno. L’esecutivo precisa: “Sì al dialogo in Parlamento, ma i saldi della manovra devono rimanere invariati”. Intanto però, grazie ai tagli al finanziamento dei partiti, sono stati stanziati 91 milioni per i terremotati.

2. Finanza. Sulla crisi europea la Germania apre ad aiuti per la Spagna e sui mercati spira vento di ottimismo: in Italia lo spread scende sotto i 340 punti, il minimo degli ultimi sei mesi; anche le Borse volano. Tutte le piazze europee a rialzo: Madrid 3,5%, Milano 2,5% le performance migliori.

3. Politica interna. Formigoni decreta la fine della legislatura regionale: il governatore dice che si può votare la domenica prima di Natale, ma Maroni e la Lega dicono che potrebbe essere anche più avanti. Come si sa il segretario leghista ha fatto sapere di essere disponibile a essere lui il candidato; da parte del Pdl si parla di Albertini, ma si dice che a livello centrale il partito di Berlusconi e quello di Maroni siano d’accordo per votare ad aprile e rinnovare l’alleanza nazionale.

4. Politica interna. Voto immediato viene acclamato anche dalle opposizioni della Regione Lazio con una protesta clamorosa, con l’occupazione dei banchi della giunta regionale. “Alle urne entro dicembre”, chiedono dopo l’intervento del ministro dell’Interno, Cancellieri, che aveva auspicato elezioni entro fine anno. Dopo le dimissioni di Renata Polverini, cui spetta di indire la data del voto, la querelle quindi non si chiude.

5. Politica interna. E nel Pd l’effetto rottamazione continua a produrre polemiche: Bersani dà un colpo a Renzi: “Non c’era bisogno di lui per avviare il ricambio – e replica anche a D’Alema – Non gli chiederò io di ricandidarsi”. Immediata la controreplica del presidente del Copasir: “Decide il partito, non il segretario”.

6. Giustizia. Caso Sallusti, “materia troppo complessa” dicono i senatori e slittano i tempi del disegno di legge che prevede pene alternative al carcere per il reato di diffamazione. Il direttore de il Giornale attacca: “Politica cialtrona. Mi arrestino pure”. La riforma approderà il Parlamento dopo il 26 ottobre, quando scadrebbe la sospensione della pena definitiva. Ma dal Tribunale si chiarisce: “Nessuna notifica”. I termini della sospensione di pena, quindi, non sono iniziati.

Sky Tg24 – Sky Italia

1. Politica interna. Bersani non fa sconti a D’Alema: “Non gli chiederò di ricandidarsi, deve essere lui a chiedere la deroga”. Secca replica: “Decide il partito”.

2.Politica interna/Giustizia. Lombardia, Formigoni accelera sul voto e stoppa la candidatura di Maroni. Nuova indagine sulla giunta per tangenti alla Compagnia delle Opere.

3.Politica interna/Economia. Il governo vara i decreti sul sisma emiliano e sulle semplificazioni: Squinzi attacca: “Nessuna misura incisiva per le imprese”.

4.Giustizia. Processo Concordia, per i periti Schettino sapeva della falla già tre minuti dopo l’impatto. Il capitano dice ai naufraghi: “Vi ho salvato la vita”.

5.Cronaca interna. Tragedia di Livorno: salva tre dei suoi figli in difficoltà nel mare agitato, poi muore stroncato da un malore.

6. Giustizia. Caso Sallusti, slitta il via libera al disegno di legge sulla diffamazione. Il direttore furibondo: “Politici cialtroni e codardi, ora vengano a prendermi”.

7. Politica estera. Obama scalda i muscoli per la rivincita in Tv, questa notte il secondo duello con Romney. A fare le domande, questa volta, sarà il pubblico.

8. Sport. Balotelli ritorna a San Siro vestito d’azzurro, stasera guiderà l’attacco della Nazionale nella sfida contro la Danimarca. Buffon non ce la fa.