Investimenti media, un 2022 positivo: mercato da oltre 9 miliardi

Photo created by rawpixel.com

In occasione di Comunicare Domani, evento organizzato da UNA – Aziende della comunicazione unite tenutosi all’interno della Luiss Business School di Milano, è stato presentato un aggiornamento delle stime degli investimenti media per la fine dell’anno in corso oltre a illustrare lo scenario che attende il settore per il 2022.

Il dato principale che emerge è che siritorna a parlare di crescita con una previsione – per la fine di questo anno – migliorativa rispetto alle ultime stime di luglio con una crescita che si attesta al +11,8% (contro il +9,2% stimato in estate). Percentuale importante che colma il gap causato dalla pandemia e che manifesta un segnale di ripresa

Come si chiuderà il 2021

Salvo la stampa, che continua a registrare una leggerissima flessione verso l’alto, tutti gli altri mezzi che nel 2020 erano andati in rosso risalgono la china. A guidare la crescita il cinema (+34,1%) e il digital adv (+14%) per un mercato che nel complesso vale 8,7 miliardi di euro. A livello di quote per mezzo sono sempre la TV (44%) e il digitale (42,7%) a farla da padroni.

Cosa aspettarsi per il 2022

I dodici mesi che caratterizzeranno il nuovo anno vedono tutti i mezzi in positivo con una previsione di incremento totale del 5,2%. Il digitale continua a crescere secondo un ritmo costante ma importante (+8,5% anno su anno) così come le categorie più penalizzate dalla pandemia tornano a fiorire: la stima per il cinema è di +68,7% e l’OOH supera il +20%. Un mercato che si allarga anche in volume e che dovrebbe attestarsi sui 9,2 miliardi di euro.