Google © GettyImages

Google trova l’intesa con l’Antitrust europea. Il motore di ricerca, sotto inchiesta tra l’altro per il modo con cui favorirebbe i propri prodotti nei risultati di ricerca declassando i concorrenti, avrebbe dato sufficienti spiegazioni alle autorità europee per permettere di valutare la “possibilità di un accordo”. Ad affermarlo il commissario europeo per la Concorrenza, Joaquim Almunia, che non ha escluso indagini da parte dell’authority anche in altri segmenti del business di Google.
Le autorità europee avrebbero richiesto all’azienda statunitense con sede a Mountain View (California) di mettere a disposizione alcune informazioni sul funzionamento del suo motore di ricerca su tutte le piattaforme, tra cui computer, tablet e strumenti mobile. Attraverso un’intesa Google risparmierebbe l’accusa di abuso di posizione dominante e un’eventuale sanzione che potrebbe arrivare fino al 10% del fatturato.