All’indomani del passaggio del pagamento del Canone Rai nella bolletta elettrica, si iniziano a vedere i primi risultati di questa operazione che avrebbe dovuto, nelle intenzioni, praticamente azzerare l’evasione. Secondo un’indagine condotta dal quotidiano ItaliaOggi sui dati relativi al mese di luglio, il tasso di evasione sarebbe altissimo: 60% al Centro Sud, 50% al Nord. In pratica gli utenti avrebbero pagato unicamente l’importo della bolletta, ma non i 70 euro di canone. Secondo l’indagine, la ragione di un’evasione così alta sarebbe da ritrovare nella scarsa informazione sulle conseguenze del mancato pagamento. In pratica, i cittadini morosi non sanno che non pagando, si autodenunciano, visto che la società elettrica ha l’obbligo di segnalare il nominativo di chi non paga all’Agenzia delle Entrate.