I giudici della sesta sezione penale del Tribunale di Roma hanno assolto Augusto Minzolini dall’accusa di peculato “perché il fatto non costituisce reato”. L’ex direttore del Tg1 era sotto processo per il sospetto abuso nell’utilizzo della carta di credito aziendale: l’accusa contestava lo sforamento, in 14 mesi, del budget messo a sua disposizione dalla Rai di circa 65 mila euro (somma che il giornalista ha restituito). Alla luce dell’articolo 4 della legge 97 del 2001, secondo la quale entro 10 giorni da una sentenza - anche di primo grado - di assoluzione, l'azienda deve rimettere nello stesso posto il dipendente, Minzolini potrebbe tornare alla direzione del Tg di Raiuno.
Al giornalista è stata inoltre notificata la chiusura dell’inchiesta sul mancato reintegro di Tiziana Ferrario al Tg1 . La giornalista non aveva firmato la lettera di sostegno al direttore per il servizio sulla condanna a Mills. Minzolini dovrà presentarsi in Procura o depositare una memoria difensiva entro 20 giorni.