Tod’s: Diego Della Valle punta i delisting da Piazza Affari

Diego Della Valle © Getty Images

Abbandonare la Borsa per abbracciare un progetto di medio-lungo termine con l’obiettivo di valorizzare i singoli marchi del gruppo Tod’s. È l’obiettivo di Diego Della Valle, che attraverso la controllata DeVa Finance ha promosso un’opa sul gruppo Tod’s a 40 euro per azione con l’obiettivo di ritirare il listino da Piazza Affari.

Se l’adesione all’Opa sarà totalitaria, si precisa in una nota dell’Ansa, l’esborso massimo per l’operazione sarà di quasi 340 milioni di euro. Si tratta di un grande investimento per supportare lo sviluppo del gruppo della moda, fa sapere attraverso una nota la famiglia Della Valle, che punta a valorizzare i singoli marchi Tod's, Roger Vivier, Hogan e Fay attraverso una strategia che mal si concilierebbe con lo status di società quotata, limitata a ottenere risultati comunque soggetti a verifiche di breve periodo. 

All’Opa non aderirà sicuramente Lvmh, che attraverso la sussidiaria Delphine manterrà il suo 10% nella società di moda a fianco di Diego Della Valle. Attraverso una nota ripresa dall’Ansa, si legge che Delphine deve essere considerata “persona che agisce di concerto con l'offerente (Della Valle, ndr ), "avendo sottoscritto un accordo in forza del quale si è impegnata a non cedere, trasferire e/o altrimenti disporre a favore di terzi, e a non portare in adesione all'Offerta, le complessive n. 3.309.900 azioni dalla medesima detenute".