Antenne Rai Mediaset

Il cda di Rti. ha dato il via libera al conferimento del ramo d’azienda dedicato alle attività di pay tv del gruppo a Mediaset Premium spa, la nuova società che sarà operativa dal 1 dicembre. Entro questa data, Telefonica (tramite la controllata Telefonica de Contenidos) acquisirà una quota dell’11,11%.

ALLA RICERCA DI PARTNER. L’operatore spagnolo potrebbe non restare l’unico socio: il gruppo ha infatti ribadito la propria disponibilità a coinvolgere partner industriali di rilievo. A guidare Mediaset Premium spa, in qualità di amministratore delegato, ci sarà Franco Ricci, attuale responsabile delle attività pay di Mediaset; a lui riporteranno il direttore contenuti Yves Confalonieri, il direttore commerciale Marco Rosini, il direttore tecnologie Eugenio Pettazzi e il direttore sistemi informativi Domenico Alessio. Il nuovo consiglio di amministrazione sarà eletto il 26 novembre dall’assemblea dei soci.

Nella nuova società confluiranno 267 dipendenti tra dirigenti, impiegati, tecnici e giornalisti già in forza al Biscione. «Il progetto industriale prevede un generale innalzamento qualitativo del prodotto Premium che si svilupperà anche sulle nuove piattaforme di distribuzione. Premium sarà offerta alla nuova clientela con innovativi servizi a valore aggiunto, compresi abbonamenti integrati di nuova generazione», si legge nella nota del gruppo.

ANTENNE AL CIELO. Intanto, si è conclusa con successo l’offerta globale di vendita delle azioni di RaiWay sul Mercato Telematico Azionario (Mta), organizzato e gestito da Borsa Italiana. Il prezzo d’offerta, determinato ieri dal cda Rai, è stato fissato a 2,95 euro per azione; la domanda è stata pari a 2,1 volte il quantitativo di azioni offerte (83 milioni).

La capitalizzazione dell’operatore di rete guidato dall’ad Stefano Ciccotti risulta quindi pari a 802 milioni di euro. La data di pagamento delle azioni è prevista per mercoledì 19 novembre, la stessa annunciata per l’inizio delle negoziazioni sul Mta («subordinatamente al relativo provvedimento di Borsa Italiana S.P.A.», come si legge nella nota del gruppo).

La Rai incasserà 245 milioni, prima della greenshoe. Il 50% delle domande da parte di investitori istituzionali è arrivato dagli Usa e dall’Inghilterra.