Shopping satellitare per Google: il noto motore di ricerca ha acquistato, per 500 milioni di dollari, i satelliti SkyBox Imaging. Una mossa che sembra essere finalizzata al potenziamento dei servizi web come Google Maps, ora arricchibili con immagini 'up to date': già oggi SkyBox, sulla base delle coordinate Gps impostate, consente di registrare i cambiamenti in un'area ben precisa della superficie terrestre, attraverso immagini o brevi video da 90’’. Ma sul piatto ci sarebbe anche la possibilità di potenziare, con SkyBox, lo sviluppo delle auto che si guidano senza intervento umano, recentemente presentate da Google.
«Nel tempo speriamo che la tecnologia Skybox ci aiuti a migliorare l’accesso a Internet in caso di catastrofi: aree a cui Google è stata a lungo interessata», spiega il motore di ricerca in una nota ufficiale. Il comunicato SkyBox rilancia: «Skybox e Google condividono molto più che un semplice codice d'avviamento postale (la sede delle due aziende è Mountain View, ndr ). Entrambe le società credono nella necessità di rendere le informazioni accessibili e utili». Ora la parola passa all’Antitrust, che dovrà esprimersi sulla regolarità dell’accordo.

Leggi anche: Internet via satellite, la nuova sfida di Google