Via libera per la nascita della più grande catena di hotel al mondo. I board dei gruppi Marriott International e di Starwood Hotels & Resorts Worlwide hanno approvato all’unanimità l’accordo di fusione che, si sottolinea in una nota di Marriott, creerà un colosso mondiale del settore alberghiero. La nuova società – di cui faranno parte anche le insegne Marriott's Courtyard, Ritz-Carlton, Fairfield Inn, Westin, W e St. Regis – potrà contare su 5.500 alberghi in oltre 100 Paesi per un totale di 1,1 milioni di camere.

L’operazione ha un valore di 12,2 miliardi di dollari. Per rilevare il gruppo Starwood, Marriott pagherà 11,9 miliardi di dollari in azioni e 340 milioni in contanti.