Chiara Ferragni e Kim Kardashian: strade diverse nel mondo della finanza

Da sinistra, Kim Kardashian e Chiara Ferragni

Influencer che va, influencer che viene nel mondo della finanza. Nelle ore in cui il gruppo italiano Tod’s annunciava l’uscita di Chiara Ferragni dal proprio Consiglio di amministrazione, Kim Kardashian annunciava il lancio di un nuovo fondi di private equity.

L’influencer italiana e imprenditrice digitale, che nell’aprile 2021 era entrata nel Consiglio di amministrazione dell’azienda di calzature, abbigliamento e accessori come membro indipendente, esce dal board in ragione di una prestazione occasionale di servizi pubblicitari a favore della società, cosa che, precisa il gruppo in una nota, non è escluso possa ripetersi in futuro. Dopo l’ingresso di Ferragni nel Cda di Tod’s, avvenuto nell’aprile 2021, le azioni del gruppo avevano beneficiato di un netto rialzo, ma a distanza di un anno “l’effetto Ferragni” sembra essersi esaurito.

Oltreoceano, infanto, Kim Kardashian ha annunciato l’intenzione di lanciare un fondo di private equity in collaborazione con l’ex partner di Carlyle group, Jay Sammons. Il fondo, che si chiamerà Skky partners, punterà a effettuare investimenti in settori tra cui prodotti di consumo, hospitality, lusso, commercio digitale e media.

Kim Kardashian-Jay-Sammons-Skky-Partners

Kim Kardashian e Jay-Sammons (foto Skky Partners)