Dopo una mattinata promettente, la Borsa di Milano chiude sui minimi di giornata e una perdite del Ftse Mib pari allo 0,7% (Ftse It AllShare a -0,69%). A trascinare in territorio negativo il listino principale di Borsa Italiana sono stati, secondo Reuters , alcuni titoli finanziari e le performance di Enel (-2,36%) e Telecom Italia (-4,36%). Ad amplificare le perdite avrebbe contribuito anche lo storno di petroliferi come Eni e Saipem sulla scia del cambio di direzione dei prezzi del petrolio nel tardo pomeriggio. Momento positivo per Mediaset, il migliore del listino principale, con un rialzo del 3,55% all’indomani delle dichiarazioni dell’a.d. della concorrente Rai Pubblicità Fabrizio Piscopo, che ha ammesso segnali di crescita per il mercato pubblicitario. Crescita anche per A2a e Fca, che beneficia ancora della prossima quotazione di Ferrari e dei dati incoraggianti sulle vendite negli Stati Uniti. A picco le quotazioni di Rcs dopo il nuovo rinvio della vendita di Rcs Libri.