Una multa complessiva da 300 mila euro e la diffida a mette in atto in futuro altri comportamenti analoghi, che “mettono a rischio ogni tentativo di apertura del mercato”. è quanto disposto dall’Antitrust nei confronti del Gruppo Ferrovie dello Stato (FS), accusata di aver ostacolato l’ingresso della società Arenaways nel mercato del trasporto ferroviario passeggeri. La delibera dello scorso 25 luglio, e appena resa nota dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato, parla di una “complessa e unitaria strategia”, messa in atto da FS attraverso le controllate RFI (Rete ferroviaria italiana) e Trenitalia, finalizzata a “ostacolare e, di fatto, impedire”, l’ingresso nel mercato di Arenaways.

La delibera dell'Antitrust