Smartphone: vendite in calo del 12,5% nel 2020

Il Galaxy S21 di Samsung. L'azienda sudcoreana si è confermata leader di mercato nel 2020

Tecnologia 5G, funzionalità pro-camera e dispositivi della fascia medio-bassa hanno ridotto il calo del mercato smartphone, che nel 2020 ha registrato una contrazione pari al 12,5%. È quanto riportato da Gartner, che nel quarto trimestre dello scorso anno ha invece registrato un lieve miglioramento con le vendite globali in calo “solo” del 5,4%.

Secondo la società di analisi di mercato, il lancio della serie 5G per iPhone 12 ha aiutato Apple a registrare una crescita a due cifre nel quarto trimestre del 2020. In questo trimestre l’azienda di Cupertino ha superato Samsung al primo posto tra i fornitori di smartphone al mondo. L'ultima volta che Apple è stata il principale fornitore di smartphone è stato nel quarto trimestre del 2016.

Nel 2020 Samsung ha registrato un calo anno su anno del 14,6%, ma ciò non le ha impedito di mantenere la sua posizione di fornitore di smartphone numero 1 a livello mondiale nei risultati dell'intero anno. Ha dovuto affrontare la dura concorrenza dei fornitori di smartphone regionali come Xiaomi, Oppo e Vivo poiché questi marchi sono diventati più aggressivi nei mercati globali. Apple e Xiaomi sono stati gli unici due fornitori di smartphone tra i primi cinque classificati a registrare una crescita.

Huawei ha registrato il calo più elevato tra i primi cinque fornitori di smartphone che le ha fatto perdere il secondo posto a favore di Apple nel 2020. L'impatto del divieto di utilizzo delle applicazioni Google sugli smartphone Huawei è stato dannoso per le prestazioni di Huawei nell'anno e ha influito negativamente sulle vendite.