© Andreas Solaro/ Afp/ Getty Images

Decine di milioni di euro non dichiarati tra il 2009 e il 2014. Per questo motivo Smartbox (Smart & Co srl, con sede legale a Roma) è stata oggetto di una lunga indagine della Guardia di Finanza di Milano.

L’INDAGINE. Da quanto riporta il dossier delle Fiamme Gialle, nelle sede operativa di Milano e legale di Roma della società dei cofanetti regalo sono stati trovati dei carteggi della società irlandese SmartBox Experience Ltd con un timbro intestato alla stessa.

Da questa traccia i militari hanno ricostruito un rapporto interorganico tra le due realtà; il sospetto e l'accusa che, a differenza di quanto previsto dai contratti, la società italiana non si limitava alla semplice fornitura di servizi, ma partecipava direttamente alla conclusione dei contratti vincolanti per quella irlandese. Dopo le indagini della Gdf l’ultima parola sulla vicenda spetterà alla procura della Repubblica e alla Commissione tributaria.