Milano non è più la città più casa per comprare casa. Dalla ripresa del mercato immobiliare, almeno per il numero delle compravendite, Roma è la città con i prezzi più alti. Lo dice uno studio di Tecnocasa che ha indagato le metrature che si possono acquistare nelle principali città italiane con 200 mila euro in un quartiere "normale". Nella Capitale ci si possono permettere appena 66 metri quadri (27 in centro), mentre a Milano 74 (in centro 34). Più equilibrata la differenza a Firenze dove dalla periferia al centro si passa da 78 a 60 metri quadri, mentre a Napoli in una zona non troppo chic ci si può permettere anche quasi 100 metri quadri.

A Palermo, ultima in graduatoria. Ma anche al Centro-Nord ci sono città "vivibili": 146 metri quadri a Torino e Verona, 157 a Genova: -57% i prezzi dall'inizio della crisi. Milano è invece la città che ha perso meno - 27,9% -, mentre a Roma il calo è di oltre un terzo (35,4%). Nell'ultimo trimestre dell'anno scorso c'è stata una leggerissima ripresa dei prezzi medi, dello 0,1%. Ma in alcune città l'andamento aveva cambiato segno già da alcuni mesi: le prime città a vedere una modesta risalita dei valori immobiliari sono Bologna, Firenze, Verona, Bari, Milano e Palermo.

 

Mq acquistabili con 200 mila euro in un quartiere di media periferia nei principali capoluoghi italiani. Fonte: Ufficio studi Tecnocasa