© GettyImages

“Niente scontrino? Allora potrete andarvene senza pagare”. E’ quanto annunciato dal ministro dello Sviluppo economico della Grecia che nei prossimi giorni dovrebbe introdurre il provvedimento per combattere una delle evasioni fiscali più alte d’Europa. La norma, che avrebbe un certo successo anche nel nostro Paese, rientra nel pacchetto di riforme richiesto dall’Unione europea per concedere la prossima tranche di aiuti da 30 miliardi di euro, denaro necessario per la sopravvivenza del Paese in questa fase di ristrutturazione economico-statale.
Secondo quanto illustrato in un articolo del Corriere della Sera , non solo i clienti potranno allontanarsi senza pagare in caso di mancata ricevuta ma sul conto che i negozianti onesti presentano sarà indicato anche in bella evidenza il nuovo diritto del consumatore: “se non vi consegnano la regolare ricevuta prevista dalla legge, avete il diritto di non pagare la consumazione, il prodotto o il servizio”. Dai controlli delle autorità elleniche, risulta che in Grecia dal 53% al 74% degli evasori sono ristoratori, baristi, albergatori. E l'evasione totale nel Paese è calcolata fra i 40 e i 60 miliardi all'anno.