Nuova conferma sulla ripresa economica dell’Italia. In base ai conti economici trimestrali resi noti dall’Istat, nei primi tre mesi del 2015 il Prodotto interno lordo è aumentato dello 0,3% confermando la stima preliminare diffusa il 13 maggio 2015 scorso; la crescita del pil è stata dello 0,1% nei confronti del primo trimestre del 2014, è il primo segno più in termini tendenziali dopo 13 trimestri.

Dati Istat 

FERMI I CONSUMI, INVESTIMENTI IN CRESCITA. A inizio 2015 la spesa delle famiglie torna in calo su base congiunturale, seppure lieve (-0,1%), dopo un ultimo periodo in cui aveva mostrato segnali di recupero. L’Istat registra anche un deciso aumento per gli investimenti fissi lordi, aumentati dell'1,5% rispetto al trimestre precedente, tanto che il dato tendenziale presenta il miglior risultato da quattro anni (+0,4%).
Altra buona notizia è la fine della deflazione: a maggio l'indice annuo dei prezzi risale infatti al +0,2% dal -0,1% di aprile. Il segno più arriva dopo quattro mesi consecutivi di valori negativi, in altre parole è il primo tasso positivo dall'inizio del 2015.