Cassa Integrazione: dall’Ue 27,4 miliardi di euro per l’Italia

©  Getty Images

Un fondo europeo per finanziare la cassa integrazione nei Paesi in difficoltà a causa della pandemia di Covid-19, preservando così l’occupazione. Si chiama Sure (Support to mitigate Unemployment Risks in an Emergency ) ed è un meccanismo proposto dalla Commissione europea che, una volta approvato dal Consiglio Ue, permetterà a 15 Paesi membri di ricevere aiuti economici stanziati sotto forma di prestiti con interessi agevolati.

L’Italia, che aveva presentato ufficialmente richiesta di attivazione di Sure lo scorso 8 agosto, è il Paese che beneficerà della fetta più grossa del fondo: ben 27,4 miliardi di euro. Il secondo beneficiario è la Spagna, con 21,3 miliardi; seguono la Polonia con 11,2 miliardi e il Belgio con 7,8. Complessivamente sono disponibili 100 mld di euro.