Sessanta minuti di buio che oscureranno decine di città sparse ai quattro angoli del mondo. L’appuntamento con l’Ora della Terra, il grande evento internazionale di WWF dedicato alla lotta al cambiamento climatico ed alla sostenibilità, è fissato per il 31 marzo 2012, alle ore 20.30.

Nel 2011 questa “ola” di buio aveva avuto grande successo, coinvolgendo oltre 5.200 città e due miliardi di persone, l’obiettivo, per quest’anno, è di coinvolgere ancora più nazioni e centri urbani.

L’evento clou in Italia si terrà a Roma, a Castel Sant’Angelo, dove avrà luogo un suggestivo spettacolo di musica ed immagini interamente alimentato dall’energia prodotta da 128 ciclisti reclutati sul web. Il via allo spegnimento delle luci verrà dato dall’etoile Roberto Bolle, insieme a Fulco Pratesi, presidente onorario del WWF, ed a Jim Leape, direttore internazionale dell’associazione. Tanti gli ospiti dell’evento, tra i quali anche Elisa e Niccolò Fabi, tutti riuniti dal motto “Food, Water and Energy for all. For ever”, il messaggio WWF verso Rio+20. A pochi metri di distanza, anche la Cupola di San Pietro rimarrà al buio per l’evento.

L’iniziativa coinvolgerà anche molti altri comuni italiani, grandi e piccoli, e, tra i tanti, rimarranno al buio monumenti come la Torre di Pisa, il Duomo e Ponte Vecchio a Firenze, la Mole Antonelliana di Torino, il Pirellone e la Scala a Milano, i sassi di Matera, Piazza San Marco a Venezia ed i luoghi del cuore del FAI, che quest’anno partecipa all’evento. Inoltre, lungo tutta la penisola saranno organizzate cene a lume di candela, eventi di piazza, iniziative speciali e visite serali nelle Oasi del WWF.

Testimonial italiano dell’Earth Hour il biker Vittorio Brumotti, che porterà i messaggi del WWF nella sua scalata record verso l’Everest in sella alla sua bicicletta. Tra gli altri rappresentanti, oltre a quelli già citati, anche Paola Saluzzi, della nazionale italiana di rugby, Francesco Totti, Marco Mengoni, Massimiliano Rosolino, Paola Maugeri, Camila Raznovich e molti altri.

Tutti potranno condividere con il mondo il proprio impegno per la sostenibilità attraverso la piattaforma internazionale “I will if you will” su www.wwf.it/oradellaterra, sfidando creativamente gli utenti di tutto il mondo a cambiare vita per il bene del pianeta.