Il futuro dei pannelli solari si chiama Diamante, la nuova centrale progettata da Enel per generare, accumulare e gestire l’energia prodotta dal sole. La struttura, fatti di vetro e acciaio, è stata presentata e inaugurata lunedì 13 maggio a Valle Giulia (Roma) all’interno dello spazio messo a disposizione dall’Università di Roma La Sapienza.

CHE COSE’È E COME FUNZIONA DIAMANTE (L’infografica). L'energia elettrica generata attraverso pannelli fotovoltaici espressamente sviluppati viene stoccata in un sistema di accumulo basato su tecnologia a ioni di Litio. Il Diamante, grazie a un sistema di gestione ottimizzata dei flussi energetici, è in grado di garantire la fornitura di energia, anche nelle ore notturne alimentando un impianto di illuminazione a Led.

OGGETTO DI DESIGN. Di notte Diamante sarà illuminato da un impianto realizzato da Enel Sole che ne esalta la geometria e la funzionalità, con una luce irradiata dal nucleo centrale attraverso l’uso di sorgenti Led di varie dimensioni, potenze e ottiche. Con Diamante Enel presenta quindi un nuovo modo di concepire gli impianti produttivi, in armonia con l’ambiente in cui sono inseriti. La sua struttura architettonica, a forma di cupola geodetica di Fuller, risulta particolarmente adatta a contesti di pregio ambientale e architettonico.