© Getty Images

Il nostro Paese sembra ben lontano dal raggiungere la media europea del 42% sul fronte del recupero dei rifiuti urbani: stando al Rapporto l'Italia del Riciclo 2012 - promosso dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile e da Fise Unire – siamo infatti fermi al 33%. Peggio di noi si classificano solo Portogallo (19%) e Grecia (18%). Ai primi posti troviamo invece Austria (70%), Germania e Belgio (62%), Paesi Bassi (61%), Svezia (50%) e Danimarca (42%), Paesi che smaltiscono in discarica al massimo il 3% dei rifiuti. Niente a che vedere con l’Italia, dove a finire in discarica è quasi la metà delle scorie (il 49%), ossia 15 milioni di tonnellate ogni anno. E, purtroppo, ancora una volta la situazione peggiora molto se si guarda solo al Mezzogiorno, dove quasi tutte le Regioni superano ampiamente il 60%, fino al record siciliano del 93%.