BusinessPeople

Illuminare il futuro

Illuminare il futuro Torna a Liter of light: luce in bottiglia
Venerdì, 25 Settembre 2015

Attualmente lo staff di Liter of Light Italia è impegnato in Senegal, nello studio di fattibilità di un progetto che ha come beneficiari i 1.200 abitanti di una comunità a 150 chilometri da Dakar. Altre iniziative sono in corso in Palestina, Albania e Cile. «Le progettazioni internazionali in cui siamo impegnati sono numerose», spiega Lorenzo Giorgi, «ma dobbiamo anche rispettare il nostro ruolo di coordinatori europei che ci vede impegnati nello sviluppare e sostenere le altre sedi in Europa, che gireremo durante il prossimo inverno». A partire dalla Francia, dove è appena sorta l’ong locale.

Per quanto riguarda l’Italia, «stiamo lavorando con il ministero dell’Ambiente», aggiunge il direttore esecutivo italiano, «con il quale abbiamo inaugurato ad agosto l’illuminazione del Biodiversity Park di Expo, mentre abbiamo appena avviato collaborazioni con due importanti aziende nel campo dell’energia e delle bibite». Tra gli interventi recenti più significativi, c’è sicuramente quello del campo di rifugiati di Dollo Ado, nel Sud-est dell’Etiopia, dove vivono oltre 170 mila persone. «Siamo atterrati con gli aerei dell’Unhcr in una distesa di sabbia», conclude Giorgi. «Non si riusciva nemmeno a percepire la grandezza del campo profughi e avevamo davanti persone scappate da guerre, carestie e siccità. Sotto a un gazebo di legno e lamiera abbiamo creato un laboratorio per i workshop, un generatore ci assicurava la corrente minima per saldare in sicurezza i circuiti elettronici. Le persone sono tornate a incuriosirsi, ad applicarsi per costruire qualcosa di utile».

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2020 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media