Il nuovo Schindler 6300

È quello che succede con l’opera “Sveglia Kundalini”, nella quale il nuovo Schindler 6300, l’ascensore dell’omonima azienda, è stato reinterpretato in chiave verde dall’artista Cinzia Ceccarelli. Un’installazione artistica molto interessante, protagonista quest’anno anche del Fuorisalone di Milano al Design Hotel NHow fino al 17 aprile. L’opera si inserisce all’interno della manifestazione ‘…naturalmente Design’ a cura di Walter Vallini e Antonello D’Egidio e organizzata da bevisible+.

Per “Sveglia Kundalini” Cinzia Ceccarelli ha scelto di rivestire esternamente l’ascensore con una pianta di edera dipinta di bianco, che si addentra via via anche all’interno della cabina, diradandosi sempre più per lasciare spazio alla tecnologia e al design. Completa l’opera la farfalla colorata sospesa sopra la porta dell’ascensore. L’installazione sottolinea il concetto della relazione imprescindibile tra natura e tecnologia, di cui bisogna tener conto – oggi più che mai – per creare soluzioni che siano eco-sostenibili e rispettose dell’ambiente. La farfalla, invece, è il simbolo per eccellenza della trasformazione: come un bruco che diventa una bellissima farfalla, lo Schindler 6300 trasforma un vecchio ascensore in un nuovo impianto all’avanguardia, sia in termini tecnici che di design.

“Sveglia Kundalini” fa parte del più ampio progetto “Schindler per l’Arte”, che vede l’azienda leader nel settore degli ascensori e scale mobili, sostenitrice della giovane arte contemporanea e che prevede un calendario di appuntamenti a Milano e a Torino da qui al prossimo ottobre.

«Siamo molto contenti di questa nuova collaborazione», ha dichiarato Giuseppe Di Feo, Direttore Marketing e Vendite di Schindler Italia. «La manifestazione ‘…naturalmente Design’, che ha come temi principali il design e l’eco-sostenibilità, ben rispecchia il nostro impegno continuo nel realizzare prodotti sempre più tecnologicamente evoluti e dal design accattivante, senza mai tralasciare l’aspetto ‘verde’ dell’attenzione all’ambiente».