BusinessPeople

Rinascimento Bergamo

Rinascimento Bergamo Torna a Fondazione Cesvi sviluppo sostenibile
Venerdì, 07 Ottobre 2022

Da una virtuosa sinergia tra pubblico, privato e non profit è nato un modello che potrebbe essere adottato dall’intero Paese. Il programma Rinascimento Bergamo, lanciato nell’aprile del 2020 da Comune di Bergamo, gruppo Intesa Sanpaolo e Fondazione Cesvi, ha sostenuto il tessuto economico e sociale della città diventata il simbolo del periodo Covid. Circa 4.400 tra piccoli imprenditori e professionisti sono stati finanziati grazie all’erogazione di oltre 17 milioni di euro.

Attraverso otto bandi, indetti dal Comune nell’ambito del Fondo di mutuo soccorso, il programma ha erogato 9,5 milioni di euro in contributi a fondo perduto e 7,5 in prestiti d’impatto a tasso agevolato a favore delle micro e piccole imprese, dei professionisti e delle organizzazioni non profit che compongono il tessuto economico e sociale della città.

A due anni di distanza la società Deloitte ha stimato che i beneficiari di Rinascimento Bergamo abbiano riportato un tasso di mortalità pari all’1% e una crescita del numero di addetti impiegati pari al +18%, entrambi significativamente migliori rispetto alla media. Il ruolo di Cesvi? «Abbiamo messo in campo le nostre competenze operative e gestionali per assicurare tempestivamente alle piccole e medie imprese bergamasche i fondi necessari per ripartire. Decisivo in questo senso è stato il dialogo continuo e diretto mantenuto con i beneficiari dei contributi attraverso un servizio di consulenza, assistenza e vicinanza», ha dichiarato MaurizioCarrara, presidente onorario di Fondazione Cesvi. 

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2023 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media