Dopo la nomina di Giuseppe Vegas, un’altra nomina sta per essere ufficializzata dal governo: quella dell’Autorità per l’Energia, in scadenza il prossimo 15 dicembre. A prenderne in mano le redini sarà l’attuale presidente dell’Antitrust, Antonio Catricalà, ma prima bisognerà attendere il parere vincolante delle commissioni parlamentari. Se la designazione di Vegas alla Consob era stata praticamente annunciata a più riprese nelle scorse settimane, quella di Catricalà all'Autorità per l'Energia (dove siederà con Guido Bortoni, Alberto Biancardi, Valeria Termini e Luigi Carbone) ha colto un po’ di sorpresa. Proprio dell'attuale presidente dell'Antitrust si era parlato come possibile candidato all'Autorità di Borsa e invece i suoi destini si sono incrociati con quelli di Alessandro Ortis. Le incognite ricadono ora sul Garante della concorrenza, che Catricalà lascia con un anno e mezzo di anticipo sulla scadenza. Il collegio, in questo caso, è completo e quindi, come ha spiegato lo stesso presidente uscente, “senza atti formali la reggenza passa ad Antonio Pilati, che è il membro più anziano”.