Il Consiglio di Stato dice sì, almeno per il momento, ai voli Emirates che collegano Milano Malpensa e New York. Il via libera sospende l’esecuzione delle due sentenze consecutive del Tar del Lazio che, annullando l’autorizzazione rilasciata dall’Enac, impedivano di fatto alla compagnia aerea araba di esercitare la tratta. Il Consiglio di Stato «ha ritenuto che l’attività di Emirates possa proseguire, perché ha considerato prevalente la tutela del danno ricadente sul vettore aereo, con evidenti influenze anche sugli interessi pubblici e su quelli collettivi dei consumatori».

Dopo quindi i due pronunciamenti del Tar del Lazio che si rifaceva ai trattati internazionali che riservano la libertà dell’aria solo a vettori nazionali, comunitari e dei Paesi di destinazione, contro i quali tra l’altro si erano schierati anche la Regione Lombardia e la città di Milano, la decisione del Consiglio rende di nuovo valida l’autorizzazione rilasciata dall’Enac permette alla compagnia aerea di operare su 7 frequenze di volo sulla rotta Dubai-Milano Malpensa-New York per un periodo di 18 mesi.