© Getty Images

Università italiane? Bocciate! A dirlo è l’ateneo Jao Tong di Shanghai nell’annuale Academic Ranking of World Universities (Arwu) che esclude gli istituti italiani dai primi 150 posti.

Le prime università nostrane si collocano infatti tra il 151° e il 200° posto, un blocco dove si piazzano Bologna, Milano, Padova, Pisa, Roma la Sapienza e Torino. Il Politecnico e Firenze sono le uniche entro il 300° posto, staccate in coda la Normale di Pisa, la Bicocca, Federico II, Tor Vergata.

Sono in tutto 21 gli atenei italiani nei primi 500 posti, contro i 146 statunitensi.

In testa alla classifica ci sono proprio 4 mostri dell’istruzione Usa: Harvard, Stanford, Mit e Berkeley davanti alla prima europea, la britannica Cambridge.

Le uniche “eccellenze” italiane si segnalano nell’insegnamento della matematica (Milano, Pisa e la Sapienza si piazzano nei primi 100 posti) e della fisica (Bologna all’ultimo posto della top 50).