Il dipartimento di Ingegneria dell’Università degli studi di Trento

Sono l’Università di Trento, quella di Verona e il Politecnico di Milano gli atenei statali migliori d’Italia. A dirlo l’ultima ricerca sulla qualità degli atenei italiani redatta da Il Sole 24 Ore rielaborando i dati annuali dell’Ufficio Statistica del Miur. Milano San Raffaele, Bocconi e la Luiss di Roma, invece, ai vertici della classifica delle università non statali.

Dodici gli indicatori presi in considerazione, nove legati alla qualità della didattica e tre relativi ai progetti di ricerca e all’alta formazione. Se per esempio quello sull’«attrattività» calcola la quota di immatricolati in arrivo da una regione diversa in rapporto al totale degli immatricolati all’ateneo, quello sulla «sostenibilità» è basato sul numero medio di docenti nelle attività di base e caratterizzanti per ogni corso di laurea, mentre quello sugli «stage» calcola l’incidenza dei crediti formativi ottenuti in azienda sul totale dei crediti conseguiti nel corso dell'anno dagli iscritti all'ateneo.

Il risultato è un’Italia divisa in due. Con la sola eccezione di Salerno, al 22° posto, gli atenei meridionali si affollano tutti nella seconda parte della classifica generale, mentre non si incontra nessuna università del Centro Nord negli ultimi 16 posti chiusi dall’Università Napoli Parthenope e dall’Università di Palermo.

Le prime ... e le ultime in classifica:

POSIZIONE ATENEO PUNTI
1 Verona 84
2 Trento 84
3 Politecnico di Milano * 79
4 Bologna 78
5 Padova 76
6 Politecnica delle Marche 75
7 Venezia Ca' Foscari 73
8 Milano Bicocca 73
9 Siena 73
10 Politecnico di Torino 73
11/51 --- ----
52 Reggio Calabria Mediterranea 33
53 L'Aquila 32
54 Cassino 32
55 Cagliari 32
56 Napoli Federico II 31
57 Bari 30
58 Napoli II Università 29
59 Perugia Stranieri 29
60 Palermo 29
61 Napoli Parthenope 11