Mappa Terremoto INGV

La mappa del terremoto a cura dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia

Continua a tremare la Sicilia. Dopo le scosse registrate nelle notte tra il 26 e il 27 giugno in provincia di Siracusa (e proseguite per tutta la giornata) nuovi eventi sismici stanno interessando l’isola.

L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia sta infatti registrando diverse scosse nel distretto sismico dell’Etna. La più forte di magnitudo 3.2 sulla scala Richter alle 23:58 ad una profondità di 6,2 km. Giarre, Sant’Alfio, Santa Venerina e Zafferana Etnea i comuni, tutti in provincia di Catania, più prossimi all’epicentro. A questo primo evento sismico ne sono seguiti altri di intensità minore, tre compresi tra la mezzanotte e l’una con magnitudo 2.9, 2.2 e 3.1. Un altro poi alle 4:42 con magnitudo 2.8. Nuova forte scossa registrata infine questa mattina alle 10:18 con magnitudo 3.1 sempre con epicentro nel catanese. Non si segnalano al momento danni, né feriti; molta però la paura.

Nella notte anche scosse, sempre intorno al magnitudo 2, in Emilia.