La mappa del sisma di magnitudo 3.2 secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia

La Terra trama tra Abruzzo e Umbria. Una forte scossa di terremoto è stata avvertita in piena notte, alle 2.31 tra le province di L’Aquila e Teramo. La scossa, di magnitudo 3.2 sulla scala Richter , ha avuto, secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il suo epicentro a 18,2 km di profondità tra i comune di Campotosto (Aq) e quello di Crognaleto (Te). La scossa, distintamente avvertita dalla popolazione, è stato poi seguita da un’altra di magnitudo 2.6 registrata in Umbria, nel sud della provincia di Perugia. Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Sant'Anatolia di Narco e Spoleto i comuni più prossimi all’epicentro avvenuto a 8 km di profondità

Al momento, precisa la Protezione Civile, «non risultano danni a persone o cose».