Dominique Strauss-Kahn e Anne Sinclair © GettyImages

Dominique Strauss-Kahn con la moglie Anne Sinclair (d)

Dominique Strauss-Kahn sarà scarcerato. È quanto annuncia Bloomberg Tv secondo cui la procura di Manhattan avrebbe accettato di concedere la libertà condizionata all’ex direttore generale del fondo monetario internazionale, accusato di violenza sessuale ai danni di una cameriera d’albergo. L'annuncio della decisione arriverà a breve, ma è scontato e riguarderebbero la revoca della cauzione di un milione di dollari e dei cinque milioni di garanzia che Dsk aveva versato in cambio del rilascio e di tutte le condizioni imposte nel quadro degli arresti domiciliari. L'unica cosa ancora in dubbio è se Strauss-Kahn potrà disporre del suo passaporto. Questo tuttavia non farà cadere immediatamente, oggi stesso, tutte le accuse a carico dell'ex direttore generale del Fmi, spiegano gli analisti, ma è chiaro che le scelte che verranno prese oggi avranno un seguito perché sono frutto del fatto che il caso si è ormai indebolito e che la procura non è più convinta che la testimone a carico sia sufficientemente solida. La donna, che ha mentito ripetutamente, non apparirebbe più irreprensibile come in un primo momento.

E se Strauss-Kahn fosse innocente? In Francia si grida al complotto