Cdm_Matteo Renzi © PalazzoChigi

Via le spese inutili, o ritenute tali. Il Consiglio dei ministri, così come comunicata una nota ufficiale, ha deciso, tra le altre cose, la soppressione di quattro ambasciate e della rappresentanza permanente presso l’Unesco.

In particolare a chiudere i battenti saranno le ambasciate in Tegucigalpa (Honduras), Reykjavik (Islanda), Santo Domingo (Repubblica Dominicana) e Nouakchott (Mauritania). Soppressa anche la rappresentanza permanente presso l’Unesco a Parigi, le cui funzioni saranno attribuite alla analoga rappresentanza presso l’Ocse, che assumerà il nome di “Rappresentanza d’Italia presso le Organizzazioni Internazionali”.