Come si temeva, il miracolo dell’accordo in extremis non c’è stato, né la Lega di Serie A, né tanto meno Assocalciatori (AIC) si sono spostati dalle proprie posizioni: la prima giornata del campionato di calcio di serie A, prevista per questo fine settimana, non si giocherà. A darne l’annuncio una nota ufficiale dell’associazione dei calciatori che proclama il rinvio della prima giornata della Serie A: «L’Assocalciatori prende atto della risposta negativa della Lega alla sua ultima proposta, e conferma pertanto l'intenzione di non scendere in campo per la prima giornata di campionato». In precedenza il Presidente dell’AIC Tommasi aveva proposto di firmare un contratto valido fino al 30 giugno 2012 per far partire il campionato e cominciare poi subito a discutere per un nuovo accordo». Ma il Presidente della Lega Serie A Maurizio Beretta aveva ribadito, interpellato dall’Ansa : «Non si capisce perché dovremmo firmare un accordo ponte che ricalca quello ipotizzato all'origine della vertenza da Campana. D'altra parte la nostra Assemblea è stata chiara: noi possiamo siglare un accordo solo se contiene i due punti in discussione, quello sul contributo di solidarietà e quello sugli allenamenti fuori rosa».

La prima giornata di campionato dovrebbe giocarsi mercoledì 21 dicembre.