© Getty Images

Addio vecchie tattiche di corteggiamento, mazzi di fiori o bigliettini romantici: oggi l’anima gemella si trova in rete consultando le piattaforme di online dating. Secondo Match.com, infatti, circa quaranta milioni di americani frequentano abitualmente queste community e anche in Italia il fenomeno è in rapida ascesa. E, nei giorni prima di San Valentino, il traffico su questi siti aumenta, così come si amplifica la possibilità che i truffatori riescano a ingannare gli utenti e colpire un numero più elevato di computer.
Dietro possibili amanti si celano spesso cyber criminali che usano tecniche di ingegneria sociale per ingannare gli utenti e convincerli a fornire i propri dati o a installare un programma in grado di rubare informazioni personali e inviarle agli hacker, come mette in guardia Panda Security. La stessa società ricorda come tramite i social media (Facebook e Twitter in primis) o e-mail vengono inviati post e link a notizie sensazionali o curiose in grado, in realtà, di infettare il proprio pc o rubare identità a dati privati. Ma nessun timore: se il pericolo di incorrere in pessimi amanti non è del tutto escluso, da Norton arrivano consigli pratici per evitare di incorrere in virus, phishing, madware e brutte sorprese a livello personale.

- Finché non ti fidi di qualcuno, proteggi il tuo cuore: non rivelare mai dati personali a qualcuno prima di incontrarlo di persona e fino a quando non sarai certo di poterti fidare. Non fornire il tuo indirizzo - spesso basta indicare unicamente la città – o un cognome quando è sufficiente un’iniziale;
- Fai “i compiti a casa” prima del tuo appuntamento: utilizza un motore di ricerca per assicurarti che la tua potenziale fiamma sia chi dice di essere;
- Non andare sul primo sito che incontri: così come hai standard elevati per gli appuntamenti, visita solo siti Web che siano affidabili. Prima di accedere, assicurati che un simbolo verde preceda le lettere “HTTPS” nella barra degli indirizzi;
- Fai attenzione ai pericoli che arrivano dallo smartphone: applicazioni o servizi “gratuiti” come i test di compatibilità dei vostri segni via sms potrebbero anche nascondere madware, che vendono i tuoi dati personali a chi poi ti bombarderà di offerte commerciali indesiderate come il peggiore degli stalker;
- L’amore è un campo di battaglia, cerca le armi per difenderti: come prima linea di difesa contro le minacce online utilizza software di sicurezza.

Altri consigli da Panda Security
- Non eseguire i file allegati provenienti da fonti sconosciute. Porre la dovuta attenzione ai file che sostengono di essere biglietti di auguri, video romantici di San Valentino.
- Non fare clic su alcun link incluso nei messaggi di posta elettronica, anche se possono provenire da fonti affidabili. È meglio digitare l'Url direttamente nel browser. Questa regola si applica ai messaggi ricevuti tramite qualsiasi client di posta, così come quelli su Facebook, Twitter o altri social network o applicazioni di messaggistica. Se si fa clic su tali link, analizzare la pagina a cui si è collegati e se non la si riconosce, è meglio chiudere il browser.
- Anche se la pagina sembra legittima, ma viene richiesto il download di qualche elemento, si consiglia di non accettarlo. In caso si procedesse e venissero visualizzati messaggi insoliti sul computer, probabilmente un malware è entrato nel sistema.
- Se si effettua un acquisto online, digitare l'indirizzo dello store nel browser, invece di passare attraverso tutti i collegamenti che vi sono stati inviati. È consigliabile di acquistare online solo da siti che hanno una solida reputazione e offrono transazioni sicure, con la crittografia di tutte le informazioni immesse nella pagina.
- Non utilizzare computer condivisi o pubblici, o una connessione Wi-Fi non protetta, per effettuare transazioni o operazioni che richiedono di inserire password o altri dati personali.