© Getty Images

Duro colpo inferto da un tribunale Usa alla RJ Reynolds, multinazionale del tabacco con nel suo portafoglio marchi di sigarette come Camel, Winston e Pall Mall. Un tribunale della Florida ha stabilito che l’azienda dovrà risarcire con 23,6 miliardi di dollari (17,4 miliardi di euro circa) una vedova, che ha perso il marito per un cancro ai polmoni nel 1996.
La donna ha citato in giudizio l’azienda, rea – secondo l’accusa – di non aver comunicato adeguatamente i rischi per la salute dei fumatori: il marito, morto all’età di 36 anni, fumava fino a tre pacchetti di sigarette al giorno. Il risarcimento è davvero senza precedenti e RJ Reynolds, che ha già annunciato ricorso, ha parlato di una sentenza che va oltre la ragionevolezza.