Madre Teresa di Calcutta alla Casa Bianca nel 1985

Madre Teresa di Calcutta sarà santa. Papa Francesco ha ratificato il riconoscimento dell' "apostola degli ultimi" dando il via definitivo al processo di canonizzazione. La possibile data per la proclamazione in San Pietro è il 4 settembre 2016, ma diventerà ufficiale solo nel prossimo Consistoro. L'elevazione agli onori della Chiesa Universale della Beata Madre Teresa sarebbe uno degli eventi più attesi del Giubileo straordinario della Misericordia.

IL MIRACOLO. Dopo l'unanimità della Congregazione delle cause dei santi, è arrivato anche l'ok di Sua Santità al riconoscimento del miracolo ricevuto da un 35enne brasiliano nel 2008: in fin di vita sul tavolo operatorio, per una patologia mortale al cervello, l'uomo era guarito all'istante mentre la moglie implorava l'intercessione della religiosa.

LA SANTA. Nata a Skopje nel 1910 e morta a Calcutta nel 1997, la fondatrice della Congregazione religiosa delle missionarie della carità (premio nel 1979 con il Nobel per la pace) aveva cominciato il suo processo di beatificazione appena due anni dopo la morte per la deroga speciale da parte di papa Giovanni Paolo II. La beatificazione era avvenuta nel 2003 e l'Arcidiocesi di Calcutta aveva poi aperto già nel 2005 il processo per la canonizzazione.

L'INCONTRO. «Diceva sempre quello che voleva dire», aveva raccontato l'anno scorso durante un viaggio in Albania papa Francesco, a proposito del suo incontro con la suora al Sinodo 1994, «era seduta proprio dietro di me durante i lavori. Ho ammirato la sua forza, la decisione dei suoi interventi, senza lasciarsi impressionare dall'assemblea dei vescovi. Diceva quello che voleva dire. Avrei avuto paura se fosse stata la mia superiora!».