Dipendenza da smartphone? Sembrerebbe essere più diffusa quanto si pensi, soprattutto in Italia. A indicarlo è il Global Mobile Consumer Survey 2016, l’annuale ricerca condotta da Deloitte in 31 Paesi sulla diffusione e le modalità d’uso dei dispositivi mobile tra le persone.

UN LEGAME SIMBIOTICO. Secondo il report, gli italiani sono particolarmente attaccati al cellulare, al punto da far discutere in coppia e con i familiari: in entrambi i casi, il 27% di noi viene rimproverato persino dai figli per avere sempre gli occhi incollati allo schermo. Conquistiamo così il primato per essere il Paese più “litigioso” a causa del telefono, seguiti da Polonia (21%) e Francia (21%), mentre gli olandesi si rivelano i più tolleranti (13%). Non solo. Sempre di più si diventa reperibili h24, assottigliando il confine tra vita privata e professionale: ci si sveglia così anche in piena notte per controllare l’ora (20%), leggere i messaggi WhatsApp (15%) e controllare le email (9%). Una tendenza che conduce a sacrificare tempo libero e sonno: oltre a coloro che si ritrovano a rispondere alle email di lavoro anche durante la notte (83%), la ricerca riporta come più della metà (57%) delle persone in carriera controlli il telefono immediatamente al mattino, appena svegli, e mediamente 200 volte nell’arco della giornata (59%), perfino addormentandosi, la sera, con il dispositivo in mano (80%).

GOSSIP E GIOCHI. Il cellulare è quindi un modo per rimanere in aggiornamento costante con ciò che succede, ma rappresenta anche una fonte di svago: il 21% degli italiani lo usa per seguire vip e personaggi dello show biz, ottenendo così un altro primato, quello del “gossip da smartphone”. Seguono i giochi come Pokémon Go (al 13%) e la ricerca dell’anima gemella (3%): per questo tipo di intrattenimento, la ricerca evidenzia come gli italiani preferiscano usare le app rispetto ai siti tradizionali, scelti invece per le attività più comuni, come leggere le notizie (67%) o prenotare viaggi (61%). Interessante, poi, notare come chi possiede un iPhone utilizzi in media più app rispetto agli altri telefonini.

AMANTI DEL TELEFONO. Crescono anche le app di messaggistica istantanea, con WhatsApp al primo posto tra i servizi (56%), tant’è che gli italiani si dichiarano appassionati di smartphone al massimo, promuovendolo a pieni voti al 69% e affermandosi come quelli che, più di tutti, scelgono di regalare un device ai propri cari nelle occasioni speciali. I marchi più diffusi sono Samsung (43%) Apple (15%) e Nokia (12%).

LA VELOCITÀ È TUTTO. Infine, il miglioramento della copertura 3G e 4G nel Paese fa sì che oltre la metà degli italiani (52%) preferisca connettersi a queste reti piuttosto che al Wi-Fi: oltre alla velocità di connessione, giocano un ruolo anche la tendenza a condividere video in tempo reale e la crescente diffusione dei dispositivi indossabili, collegati alla Rete dappertutto e in qualsiasi momento. Tra gli operatori preferiti Vodafone (32%), Wind (30%), TIM (26%) e 3 (24%).