Nicolas Sarkozy © Getty Images

Nicolas Sarkozy

Nicolas Sarkozy è in stato di fermo. L’ex presidente francese è stato fermato dalla polizia a Nanterre, periferia parigina, nell’ambito di un’inchiesta su una vicenda di intercettazioni con l’accusa di concussione e violazione del segreto istruttorio.

Secondo l’accusa Sarkozy avrebbe beneficiato di una rete d’informatori nella magistratura, nella quale figura anche Gilbert Azibert, primo avvocato generale della Corte di Cassazione francese, anch’esso già sottoposto allo stato di fermo. L’inchiesta vuole appurare se l’ex capo dello stato abbia promesso ad Azibert una carica di prestigio se questi lo avesse messo al corrente di un provvedimento giudiziario nei suoi confronti. Dalle intercettazioni telefoniche si evince che Sarkozy e il suo avvocato erano al corrente di molti dettagli sulle inchieste Bettencourt e quella relativa ai finanziamenti dalla Libia per la campagna presidenziale del 2007.

L’iniziativa della magistratura arriva proprio mentre sembrava che la volontà di Sarkozy di tornare alla politica in vista delle presidenziali del 2017.