Lewis Hamilton

© Getty Images

Veicoli meno potenti e limiti di velocità ridotta: queste le due nuove preoccupazioni per i neo patentati. Entra oggi in vigore la normativa che regolamenta le limitazioni alla guida per i neopatentati, secondo quanto stabilito a luglio 2010 dalla riforma del codice della strada (legge 120). Chi ha conseguito la patente da meno di un anno non potrà mettersi alla guida di veicoli con potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW per tonnellata (si arriva a 70 kW nel caso di veicoli M1, quelli adibiti al trasporto di 8 persone). La tara è la massa del veicolo vuoto più quella del conducente, che per definizione si assume in 75 kg. Il rapporto potenza/tara si ottiene dividendo la potenza in kW per la tara in tonnellate; per i veicoli immatricolati prima del 4/10/2007 i dati della potenza e della tara sono riportati sulla carta di circolazione, per tutti gli altri veicoli a breve il dato sarà consultabile sul sito www.ilportaledellautomobilista.it.
Le nuove limitazioni, non sono retroattive, ma riguardano esclusivamente le patenti conseguite a partire da ieri. Coloro che hanno un documento ottenuto da meno di un anno non sono soggetti a questi nuovi vincoli, che riguardano sia la potenza assoluta sia il rapporto potenza/peso.
Oltre alla potenza, vincoli anche sulle velocità. Per i primi 3 anni non sarà possibile superare i 100 km/h in autostrada e i 90 km/h sulle strade extra urbane.